MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Omicidio Mastropietro, Oseghale avrebbe proposto agli amici di stuprare Pamela nel sonno

Ciò è quanto è stato intercettato in una conversazione avvenuta in carcere tra Awelima e Desmond Lucky

2.007 Letture
commenti
Innocent Oseghale

La possibilità di abusare impunemente di Pamela Mastropietro, la 18enne uccisa e fatta a pezzi a Macerata il 30 gennaio scorso, sarebbe stata proposta da Innocent Oseghale ad Awelima Lucky, altro arrestato per la vicenda relativa all’assassinio della giovane: è quanto emerso da un’intercettazione allegata alla misura cautelare per omicidio da poco emessa nei confronti di Oseghale.

Il passaggio incriminato sarebbe stato registrato nel corso di una conversazione avvenuta tra Awelima e Desmond Lucky presso il carcere anconetano di Montacuto. Nel corso di tale dialogo, Awelima avrebbe dichiarato all’amico di aver ricevuto una telefonata da Oseghale nella giornata del 30 gennaio, telefonata nella quale gli sarebbe stata offerta l’occasione di stuprare la ragazza mentre stava dormendo.

Sebbene non sia chiaro se il nigeriano intercettato abbia o meno accettato tale proposta, gli accertamenti compiuti sui resti di Pamela Mastropietro hanno dimostrato come tra la giovane e Innocent Oseghale vi sia stato un rapporto di natura sessuale: relativamente a questo tema già nei giorni scorsi si era registrata una discrepanza tra la versione della Procura della Repubblica e quella del Gip.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!