MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Milano, esplosione di via Brioschi: sottoposto a fermo il 51enne indagato

Pellicanò indagato per strage. Nell'episodio persero la vita la moglie e due vicini di casa del maceratese

1.507 Letture
commenti
Milano: la palazzina di via Brioschi interessata dall'esplosione di domenica 12 giugno in cui sono morte tre persone

Il 51enne Giuseppe Pellicanò è stato sottoposto in stato di fermo di polizia giudiziaria per l’esplosione della palazzina di via Brioschi a Milano, avvenuta lo scorso 12 giugno. Nell’episodio persero la vita la moglie Micaela Masella, 43 anni, e i due vicini di casa maceratesi, Riccardo Maglianesi e Chiara Magnamassa, entrambi 28enni. Nel drammatico episodio rimasero gravemente ustionate anche le due figlie di Pellicanò, di 11 e 7 anni.

Pellicanò è statoiscritto nel registro degli indagati per strage e, dopo gli accertamenti predisposti dalla Procura della Repubblica di Milano, è stato trasferito nel carcere di San Vittore dall’ospedale del Niguarda, dov’era ricoverato per le ustioni riportate nell’esplosione partita dalla sua abitazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!