MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La Maceratese viola il “Bonolis” di Teramo e incrementa il vantaggio

Contro il San Nicolò decide un gol in apertura di D'Antoni. Biancorossi a +4 sulle inseguitrici

2.244 Letture
commenti
San Nicolò-Maceratese, saluto alla curva biancorossa

La Maceratese ottiene dalla trasferta di San Nicolò forse più di quanto sperasse: vittoria con il minimo ma preziosissimo scarto in una giornata con diverse assenze ed alcuni giocatori non al meglio della condizione; mantenimento in automatico della vetta ed incremento (+4) del vantaggio sulla seconda che ora è il Matelica del presidente Mauro Canil, corsaro al Benelli, che ha scavalcato in graduatoria la Samb superata all’inglese al Carotti.

La vittoria del Bonolis di Teramo assume un significato ancora più profondo considerando che la compagine della numero uno Maria Francesca Tardella era reduce dal passo falso di Coppa Italia di mercoledì scorso a Foligno. Cosicché il risultato pieno diviene una convincente, immediata risposta, sempre lontano dalle mura amiche, all’eliminazione in Coppa, peraltro subìta ai calci di rigore dopo un match che non aveva visto i biancorossi demeritare. Anzi.

La gara
Magi, dovendo rinunciare a Fatone per i postumi di uno scontro con un attaccante del Foligno in Coppa Italia, inserisce l’over Jacopo Moscatelli fra i pali e dà spazio al baby Cervigni (’96) sulla fascia destra difensiva, con Cordova sul settore opposto. Garaffoni e Croce sono regolarmente in campo. Il trainer biancorosso disegna un undici più accorto, con i punti di riferimento offensivi D’Antoni e Ferri-Marini ed il pacchetto mediano composto da quattro pedine, comandato dal duo Croce-Romano al centro e con i baby De Grazia e D’Alessio sulle fasce. La difesa viene comandata alla grande da Garaffoni e Marini, quest’ultimo alla migliore prestazione dell’annata. I padroni di casa replicano più offensivi, con il 4-2-3-1. Ciononostante è la Maceratese a menare le danze ad inizio confronto. Il fuoco alle polveri cerca di appiccarlo subito Ferri-Marini che, dopo 20″, tenta di sorprendere Digifico dalla distanza, Questi si oppone in tuffo, ma non può nulla una manciata di secondi dopo.
Al 2′, infatti, l’indiavolato De Grazia dribbla tutti sulla destra e centra, D’Antoni in tap-in sblocca con un tocco sul primo palo: 0-1.

La reazione dei biancazzurri abruzzesi non si fa attendere. Al 9′ pericoloso diagonale di Iaboni con il sinistro, palla sul fondo. All’11’ Tarquini spara dalla distanza, Moscatelli si oppone in angolo. Sugli sviluppi mischia davanti all’estremo maceratese in maglia canarina, Stivaletta tira da cinque metri a botta sicura ma l’ex Vigor si supera, bloccando sulla linea. Al 12′ è Iaboni che prova dalla distanza. Palla bloccata. La Maceratese, passata la sfuriata, cerca di allentare la pressione. Corre il 24′ quando D’Antoni viene fermato con le maniere brusche da due difensori davanti a Digifico. L’arbitro lascia proseguire. Tre minuti dopo Chiacchiarelli cerca la deviazione sotto misura su un traversone dalla sinistra, ma è anticipato da Cordova. Al 34′ Garaffoni chiude alla grande su Tarquini sotto misura, guadagnando anche la rimessa dal fondo. Al 36′ il pericoloso Bisegna dal fondo sinistro calcia al volo, la palla tocca terra e s’impenna, poi Iaboni schiaccia in rete di testa sulla parabola discendente ma è in fuori gioco. Gol annullato anche se il numero 10 teramano dice che non ha toccato la palla e vibranti proteste locali. Al 38′ Ferri-Marini prova dal limite, smarcato da D’Antoni, ma un difensore stempera la conclusione in calcio d’angolo. De Grazia intanto si è spostato a sinistra. Al 43′ altra opportunità per i padroni di casa con Stivaletta che tenta la bomba di sinistro. La palla sfiora il sette.

2° tempo
Il San Nicolò prova l’avvio lanciato per rendere pan per focaccia ai biancorossi, ma non cava il ragno dal buco. Al 2′ Bisegna non aggancia proprio davanti a Moscatelli su un pallone profondo. È ancora il 2′ quando D’Antoni, su ribaltamento di fronte, si produce in uno splendido assist di tacco per Ferri-Marini che, dal centro sinistra, fa partire un destro a giro. La sfera non s’insacca per una questione di centimetri. Al 6′ l’episodio che potrebbe far tirare un sospiro di sollievo alla truppa di Magi. Mbodj viene espulso per doppia ammonizione dopo un fallo su Ferri-Marini a centrocampo. Cinque minuti dopo, però, è espulso anche Cordova con la stessa modalità, come se la compagine maceratese non volesse vantaggi. Al 13′ Bisegna dalla destra, con il sinistro, colpisce la… borraccia di Moscatelli vicino al palo di supporto. È corner perché un difensore sfiora. Al 25′ la Maceratese torna in cattedra. De Grazia stanga da posizione centrale, Micolucci si oppone con un braccio. Sulla punizione dal limite il destro di Romano sfiora l’incrocio dei pali.

Un minuto dopo De Grazia ci riprova. Riceve l’invito del subentrato Bartolini dal fondo sinistro e, dopo un dribbling, prova il sinistro che Digifico neutralizza in due tempi, con una certa difficoltà. Siamo al serrate finale. Al 35′ punizione per il San Nicolò dalla sinistra, ma senza esito. Al 41′ Marini, il più reattivo nel finale di gara, mura Paris. Al 45′ D’Alessio si produce in una fuga solitaria ma viene atterrato di spalla proprio all’ingresso del limite dell’area. Qualche dubbio rimane… Su ribaltamento Moscatelli neutralizza in due tempi. Al 48′ sono i teramani a protestare per un braccio involontario di Cervigni che stava chiamando il fuori gioco e che quindi non vede la parabola discendente del pallone che gli sbatte addosso. L’arbitro lascia proseguire e così matura il preziosissimo 0-1. Il vascello Maceratese ora veleggia in mare aperto. Una risposta ferma e proficua di tutto il gruppo nel giorno più difficile. Come sanno fare le grandi squadre…

SAN NICOLÒ-MACERATESE 0-1
2′ D’Antoni

SAN NICOLÒ: Digifico, D’Orazio, Mozzoni, Micolucci, Mbodj, Petronio, Bisegna (30′ st Paris), Stivaletta, Tarquini, Iaboni (5′ st Santoni), Chiacchiarelli (7′ st Gabrieli) (A disp. Palombo, Montecchia, Pretara, De Santis, Donatangelo, Cremona). All. Epifani

MACERATESE: Moscatelli, Cervigni, Cordova, Croce (38’st Belkaid), Garaffoni, Marini, De Grazia, Romano (33′ st Perfetti), D’Antoni (16′ st Bartolini), Ferri-Marini, D’Alessio (A disp. Giannini, Petrone, Grassi, Capparuccia, Tortelli, Lattanzi). All. Magi.

Arbitro: Cipriani di Empoli (Dell’Università di Aprilia-Notarangelo di Cassino)

Note: espulsi per doppia ammonizione Mbodj al 6′ st e Cordova all’11’st; ammoniti Iaboni, Mbodj, Cordova, D’Alessio, Micolucci, Belkaid, angoli 7-2, spettatori 500 con oltre 50 unità da Macerata, rec. 1’+4′.

 

da SS Maceratese

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!