MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Identificati i cadaveri carbonizzati trovati a San Faustino di Cingoli

Continuano le indagini dei Carabinieri coordinate dalla Procura della Repubblica

1.298 Letture
commenti
auto dei Carabinieri, gazzella, 112

La procura di Macerata ha scoperto l’identità deidue corpi trovati carbonizzati all’interno del vano bagaglio di una Y10 a San Faustino di Cingoli, al confine con il territorio di Filottrano. La macchina stava andando a fuoco, nella notte tra il 25 e il 26 maggio, ed era parcheggiata a fianco del torrente “Fiumicello”.


Dopo aver domato le fiamme, i Vigili del Fuoco hanno aperto il bagagliaio e rinvenuto i due corpi bruciati. I cadaveri carbonizzati appartenevano a due 30enni marocchini, Younes Inani e Hassan El Habboui.

Secondo gli inquirenti, all’origine del duplice omicidio vi sarebbe un conto in sospeso nell’ambito dello spaccio di sostanze stupefacenti: si ritiene, infatti, che i due non avessero pagato una partita di droga, e per punizione sarebbero stati uccisi e messi nell’auto, poi data alle fiamme.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!