MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Firmata la convenzione tra Comune di Camerino e Federciclismo Marche

Sottoscritta l'adesione al progetto "Bike Hospitality"

1.757 Letture
commenti
Camerino aderisce al progetto "Bike Hospitality"

È stata sottoscritta oggi, presso la sala consiliare del Municipio, una convenzione tra il Comune di Camerino e la Federazione Ciclistica Italiana – Comitato Regione Marche di adesione al progetto “Bike Hospitality”, ideato al fine di promuovere il territorio della Città a favore degli appassionati di ciclismo, di tutte le età e di tutti i livelli.

Tale convenzione consentirà, infatti, ai cicloturisti di usufruire di vantaggi nelle attività ricettive e commerciali di Camerino e viceversa per le attività la possibilità di ampliare la propria clientela. Considerando l’enorme interesse che stanno suscitando in Italia i percorsi cicloturistici, l’Amministrazione comunale ha aderito al progetto “Bike Hospitality”, ritenendo che possa costituire un ottimo mezzo di promozione del territorio, incrementando così le presenze turistiche nella nostra Città.

Gli amanti del cicloturismo potranno accedere o al sito internet www.bikehospitalty.it oppure scaricare la App BIKE Hospitality e trovare gli itinerari di Camerino e le strutture della Città che aderiscono al progetto. La firma della convenzione è stata apposta stamattina dal sindaco Roberto Lucarelli e dal presidente Comitato regionale Federazione Ciclistica Italiana, Lino Secchi, alla presenza dell’assessore allo Sport e al Turismo, Silvia Piscini, del vice presidente del Consiglio comunale, Gianni Fedeli, e del presidente Comitato Federazione Ciclistica Italiana provinciale di Macerata, Carlo Pasqualini, referente del progetto Bike Hospitality. Inoltre, sono stati consegnati al Comune i cartelli che verranno apposti insieme all’indicazione di ingresso in Città, con la dicitura: “Questo Comune promuove l’uso della bicicletta”.

“L’Amministrazione comunale ha aderito con convinzione alla proposta arrivata dalla Federciclismo regionale e provinciale – dichiara il sindaco di Camerino, Roberto Lucarelli – che, oltre al lato sportivo, guarda a quello turistico e di promozione dei territori. Abbiamo voluto, tramite la sottoscrizione dell’accordo, entrare a far parte del circuito Bike Hospitality, elemento in più che consentirà ai visitatori di poter usufruire di servizi agevolati presso le strutture convenzionate. Camerino, quindi, ancora una volta ha scelto di promuovere la Città attraverso lo sport e il benessere”.

“Abbiamo consegnato per la prima volta qui a Camerino i cartelli che danno visibilità ai Comuni che sono convenzionati con Bike Hospitality – spiega il presidente Federciclismo Marche, Lino Secchi – È un progetto nato proprio nella provincia di Macerata, grazie all’iniziativa che il presidente del Comitato provinciale di Macerata, Carlo Pasqualini, ha portato avanti, poi coordinata anche a livello di Comitato regionale. Ci siamo rivolti ai Comuni per favorire anche la mobilità ciclistica, portando avanti un discorso di designazione dei percorsi adatti ai cicloturisti, oltre a voler portare un messaggio di corretto uso della bicicletta nelle scuole con i genitori, con le associazioni, quindi un coinvolgimento pieno da parte delle Amministrazioni comunali. Questo progetto sta avendo successo a livello nazionale, è iniziato nelle Marche ma adesso si sta sviluppando in Italia e c’è l’interesse anche dell’Anci per poter coinvolgere i Comuni che possano accodarsi a Camerino e agli altri, nelle Marche ne abbiamo già una ventina”.

“Oggi abbiamo provveduto alla consegna dei cartelli che verranno apposti all’ingresso della Città come certificazione che Camerino promuove l’uso della bicicletta – dice Carlo Pasqualini, referente del progetto Bike Hospitality e presidente Federciclismo Macerata – e per noi è il primo Comune in Italia a cui abbiamo consegnato questi cartelli. Quindi oggi è una giornata veramente importante. In seguito, verranno sviluppate delle attività in collaborazione col Comune che vanno dall’uso della bicicletta, chiaramente per uso non agonistico per tutti quelli che sono i risvolti turistici come la creazione di percorsi e di attività rivolte al turismo in bici, alle iniziative di mobilità sostenibile. Insieme al Comune vogliamo coinvolgere le scuole, i giovani, la comunità, per poter raccontare e spiegare bene che la bicicletta è un anche un mezzo di trasporto molto valido e dobbiamo fare in maniera che esso permetta di essere utilizzato in maniera sicura e tranquilla”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!