MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Confermata dalla Cassazione la condanna a dodici anni di reclusione per Luca Traini

Nel febbraio del 2018 il giovane aveva sparato diversi colpi di pistola verso alcune persone di colore, ferendone sei

372 Letture
commenti
tribunale, giudice, sentenza, giustizia

Nella giornata di mercoledì 24 marzo la Cassazione ha confermato la condanna a 12 anni di reclusione nei confronti di Luca Traini, responsabile della sparatoria avvenuta per le strade di Macerata nella mattinata del 3 febbraio 2018.

Traini, 28enne all’epoca del fatto, aveva infatti esploso diversi colpi di pistola all’indirizzo di alcune persone di origine africana. Alla base del suo gesto vi sarebbe stata la volontà di vendicare l’omicidio di Pamela Mastropietro, uccisa solamente pochi giorni prima da Innocent Oseghale. Dopo aver seminato il terrore per il capoluogo, il giovane era stato arrestato davanti al Monumento ai Caduti.

Respinto dunque il ricorso presentato dalla difesa di Traini, che chiedeva di non applicare l’aggravante dovuta all’odio razziale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!