MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il presidente Mattarella in visita a Esanatoglia, il saluto di Ceriscioli

La massima carica istituzionale italiana ha presenziato all'inaugurazione della scuola "Carlo Alberto Dalla Chiesa"

1.105 Letture
commenti
Mattarella in visita a Esanatoglia

“La presenza qui oggi a Esanatoglia del presidente Mattarella, al quale rivolgo un caloroso bentornato nelle Marche, sottolinea la coerenza di una visione che decidemmo assieme ai rappresentanti dei territori sin dai primissimi giorni del terremoto.

La ricostruzione delle comunità locali vede infatti nelle scuole l’aspetto fondamentale. Oggi inauguriamo una scuola, bella, nuova, sicura, frutto della solidarietà tra privati e istituzioni, un simbolo della ricostruzione di oggi, ma soprattutto la preparazione delle basi per il futuro. L’esperienza scolastica dei ragazzi è il cemento di amicizie che durano tutta la vita, il senso di questa giornata è proprio questo, dare fondamento al futuro di una comunità.

Un grande grazie va rivolto anche al Sindaco Bartocci e a tutti i sindaci in prima linea per rifare un territorio più bello di prima. Un ringraziamento va anche al Ministro Bussetti, presente nelle Marche sin dai primissimi giorni della sua nomina.

Le scuole del cratere per funzionare adeguatamente hanno bisogno anche di personale, per questo è importante il consolidamento degli organici. Su questo aspetto e sugli altri siamo pronti a collaborare con il Ministro per dare certezze ad insegnanti e ragazzi. E un grandissimo ringraziamento va al presidente Mattarella, così tante volte nella nostra regione, segno di una grande attenzione. Ogni sua visita, Presidente è per noi molto importante perché ci dà un’iniezione di energia istituzionale che ci permette di superare ogni ostacolo. Per questo evviva il Presidente ed evviva l’Italia”.

Così il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, nel suo intervento alla cerimonia di inaugurazione della scuola Carlo Alberto dalla Chiesa a Esanatoglia a cui ha preso parte il Presidente della Repubblica. Oltre al Capo dello Stato, al Sindaco e al Presidente della Regione, erano presenti anche il Ministro all’Istruzione Bussetti, il commissario straordinario alla ricostruzione De Micheli, il capo della Protezione civile nazionale Borrelli, l’assessore regionale Sciapichetti, il presidente dell’Anci Marche, Mangialardi, autorità civili e religiose.

Il presidente Ceriscioli ha poi partecipato alla consegna delle chiavi alle famiglie che occuperanno i primi tre appartamenti del c.d. “invenduto”. Si tratta di appartamenti nuovi acquisiti sul mercato dall’Erap e consegnati al posto delle soluzioni abitative d’emergenza agli aventi diritto. “Case vere – ha detto Ceriscioli – acquisite a prezzi molto competitivi ma con caratteristiche di qualità. Un’operazione che dà soluzione abitativa alle famiglie, non consuma suolo, dà opportunità al mercato immobiliare locale in una difficile fase e accresce il patrimonio pubblico edilizio. Più obiettivi colti con un unico strumento. Oltre a questi primissimi tre appartamenti consegnati oggi a Esanatoglia, abbiamo già firmato 30 preliminari per circa 100 abitazioni nel Maceratese e tra 60 giorni firmeremo i definitivi con le ditte fornitrici. Nel complesso investiamo 55 milioni di euro, come prima tranche, per un totale di 350 alloggi”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!