MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Terremoto: lavori necessari nelle scuole di San Severino Marche

Gli assessori regionali Loretta Bravi e Angelo Sciapichetti sono arrivati nel comune per parlare della situazione delle scuole settempedane

1.998 Letture
commenti
Assessori a San Severino Marche

Una visita istituzionale necessaria da parte degli assessori regionali all’Istruzione e alla Formazione Professionale, Loretta Bravi, e alla Protezione Civile, Angelo Sciapichetti.  Hanno visitato gli edifici scolastici del Comune di San Severino Marche. La delegazione, composta anche dai consiglieri regionali Luigi Zura Puntaroni  e Luca Marconi e dal dirigente del servizio Istruzione e Formazione Professionale della Regione, Graziella Gattoni, è stata accolta dal sindaco, Rosa Piermattei, e dagli assessori comunali ai Lavori Pubblici, Sara Bianchi, all’Istruzione, Vanna Bianconi, al Bilancio, Tarcisio Antognozzi.

Un incontro necessario per parlare dello stato delle scuole del comune settempedano, le quali sono state danneggiate dagli eventi sismici, in particolar modo da quello del 26-30 ottobre. Molti degli edifici necessitano di una manutenzione straordinaria. La delegazione ha visitato l’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato “Ercole Rosa”, sede coordinata dell’Ipsia “Don Enrico Pocognoni”, di via Salimbeni dove la delegazione è stata ricevuta dal dirigente scolastico, Francesco Rosati, e dal direttore, Massimo Martinelli.

C’è stato anche un incontro con il personale docente e con gli studenti, i quali erano riuniti per l’assemblea. Infine la visita si è conclusa all’Istituto comprensivo “Padre Tacchi Venturi” dove la delegazione è stata ricevuta dalla vice preside, Martina ProsperiAssessori a San Severino Marche

Ho voluto che gli assessori regionali venissero a San Severino Marche per rendersi conto di persona della situazione degli edifici scolastici di proprietà comunalesottolinea il sindaco, Rosa PiermatteiAbbiamo parlato delle tante problematiche che vivono le nostre scuole, anche a causa del sisma, ma l’occasione è servita per approfondire anche una serie di progetti e iniziative che potranno avvicinare la scuola al mondo del lavoro offrendo opportunità ai tantissimi giovani che frequentano oggi i nostri istituti”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!