MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Terremoto: riaperta la strada San Severino Marche – Serrapetrona

Le parole del Sindaco Rosa Piermattei e del Presidente della Provincia Antonio Pettinari

2.825 Letture
commenti
Riapertura strada San Severino Marche - Serrapetrona

E’ stato festeggiato un grande avvenimento a San Severino Marche sabato 25 marzo. Dopo molti mesi di chiusura, è stata riaperta la ex-strada provinciale 502, la Cingolana, che collega San Severino Marche con il comune di Serrapetrona. La strada, come anche le due città, è stata fortemente danneggiata dagli eventi sismici del 26-30 ottobre.

Grazie all’abbattimento dei molti edifici pericolanti che la circondavano, dal momento che la strada collega il quartiere Uvaiolo di San Severino, uno dei più colpiti dal terremoto, è stato possibile riaprirla con una cerimonia di inaugurazione. Molti i presenti, tra cui il sindaco settempedano Rosa Piermattei e quello di Serrapetrona Silvia Pinzi, il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari, la Polizia Municipale e quella Provinciale, il gruppo comunale della Protezione Civile e i volontari dell’AssociazioneNazionale Carabinieri. Inoltre hanno partecipato anche i rappresentanti dell’Anas, è cui è passata in gestione la strada, il vicesindaco Giovanni Meschini, gli assessori Sara Bianchi, Tarcisio Antognozzi e Paolo Paoloni e il consigliere delegato Jacopo Orlandini.

Riapertura strada San Severino Marche - SerrapetronaNel quartiere Uvaiolo abbiamo abbattuto 18 edifici e siamo ora in attesa che si proceda alla rimozione delle macerie ma registriamo un piccolo ritorno alla normalità con la riapertura di un collegamento molto significativo per la nostra comunità – ha sottolineato il sindaco, Rosa Piermattei, aggiungendo – Abbiamo ultimato tutti i sopralluoghi e andiamo avanti con gli abbattimenti ma poi ci dovremo fermare in attesa di leggi e ordinanze. Questo stare obbligatoriamente fermi è la cosa che ci fa più male perché non ce la sentiamo di dover dire ai cittadini che hanno perso tutto che devono aspettare e che devono pazientare”.

Riapertura strada San Severino Marche - SerrapetronaLa riapertura di una strada è una delle tante priorità – ha aggiunto il presidente della Provincia, Antonio PettinariSenza strade non solo la ricostruzione non sarà possibile ma non sarà possibile nessun progetto di ripresa in luoghi che restano e sono destinati a rimanere, diversamente, isolati. Fra le priorità ci sono poi anche le scuole. Le comunità hanno bisogno di questi segni, strade e scuole ma anche centri di aggregazione, che per chi le abita sono certezze. Stesso discorso vale per i Municipi. Essi vanno riaperti prima possibile. Vogliamo che i protagonisti siano i cittadini, siano i territori. Non c’è bisogno di autorità che ci vengano a spiegare quello che le stesse autorità hanno scritto magari male o in maniera contraddittoria. Se c’è bisogno di modifiche alle decisioni, queste modifiche vanno fatte ma immediatamente, senza aspettare per settimane. Se fossi nei panni di chi decide eviterei tanti convegni ma lavorerei per risolvere i problemi dei cittadini. Vorrei che chi ha responsabilità faccia e decida. Basta seguitare con gli annunci, si deve fare un passo avanti. Ogni volta che torno a casa dopo essere stato in questi luoghi porto sul mio volto la disperazione della gente. Servono segnali alle persone, servono speranze e certezze”.

Riapertura strada San Severino Marche - SerrapetronaMentre il sindaco Silvia Pinzi di Serrapetrona, altro comune fortemente colpito dal sisma, ha concluso con queste parole: “La popolazione ha risposto aiutandosi, chi ha potuto ha messo a disposizione le seconde case. Dobbiamo ultimare alcuni sopralluoghi e ci stiamo prendendo cura di circa 250 persone rimaste senza una casa che sono, di fatto, un quarto della popolazione. Stiamo lavorando e speriamo di andare avanti così ma in occasione della riapertura di questo importante collegamento vorrei ricordare che siamo in attesa di aprire un’altra strada per noi molto importante. Ci sono famiglie che attendono di uscire da questo isolamento”.

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!