MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Terremoto: riaperta la strada Monte San Martino – Amandola

Pettinari: "I lavori sono stati eseguiti in 4 settimane; i tempi si sono allungati per le avverse condizioni meteo"

1.485 Letture
commenti
Visso, la strada provinciale 209 Valnerina allagata a causa della frana dovuta al terremoto del 30 ottobre 2016

Le prime ferite che si rimarginano. La riapertura della strada Monte San Martino – Amandola è un segno di speranza per i comuni colpiti dal cratere. Dopo 4 settimane di lavoro, nonostante le condizioni metereologiche avverse, la strada è stata riaperta. Era stata fortemente danneggiata da sisma del 26-30 ottobre, si erano distaccati dei massi dalla parete rocciosa, impedendone la viabilità.

La Provincia si è mossa subito e come previsto la strada è stata riaperta. La ditta che si è occupata dei lavori è la Rock and River di Rosi Giancarlo di Visso, per una spesa complessiva di 80mila euro. E’ stata inaugurata alla presenza del presidente della Provincia Antonio Pettinari, l’ingegnere Mecozzi, dal sindaco di Monte San Martino Valeriano Ghezzi e dai membri dell’Amministrazione comunale sabato 4 marzo.

I lavori – spiega Pettinari – sono stati eseguiti in 4 settimane anche se per correttezza  è necessario evidenziare che i tempi si sono allungati per le avverse condizioni meteo che, con le abbondanti nevicate,  hanno impedito la continuità  degli interventi di ripristino stradale”.  Dopo l’inaugurazione, il sindaco ha elencato i problemi causati dal sisma ancora presenti; mentre Pettinari ha comunicato i lavori che saranno effettuati con i fondi di bilancio 2016 sulle stradi provinciali del comune.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!