MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Meteo, Camerino: scuole chiuse e mezzi al lavoro per le strade

Garantire le migliori condizioni di viabilità sono gli obiettivi di questi giorni di maltempo

1.392 Letture
commenti
Un intervento dei Vigili del fuoco nelle zone terremotate ora nella morsa di freddo, gelo e neve

Il maltempo non ha risparmiato le zone colpite dal terremoto. Circa 30 centimetri di neve sono arrivati a Camerino, città molto provata dal sisma del 26-30 ottobre. Mezzi e uomini dell’Ufficio Tecnico Comunale di Camerino, insieme a quelli delle ditte private che fanno parte del Piano Neve 2017 sono al lavoro senza sosta da ore per garantire le migliori condizioni possibili di viabilità.

In particolare nel quartiere di Vallicelle, dove viene ospitata la maggior parte degli sfollati, è stata disposta una presenza 24 ore su 24 di due mezzi, per garantire la percorribilità dell’unica via di accesso e di uscita rimasta transitabile e seguito del sisma dell’ottobre scorso. Non è stato possibile, infatti, alla luce di quanto stabilito in merito ai palazzi pericolanti di Via Seneca, riaprire l’arteria che attraversa il quartiere delle Conce su disposizione dei Vigili del Fuoco, neanche attraverso l’installazione di un dispositivo semaforico, nell’ulteriore emergenza dovuta all’abbondante nevicata di queste ore. Sussiste, infatti, un concreto pericolo per la pubblica incolumità dovuto alla compromessa staticità dell’immobile conosciuto come “Palazzo dei Carabinieri”.

Anche negli altri quartieri e nelle frazioni, chiaramente con riferimento alle strade di competenza comunale, uomini e mezzi sono al lavoro da quasi 48 ore, per contrastare gli inevitabili disagi alla circolazione. Infine, si comunica che l’amministrazione comunale, sentita anche l’azienda di trasporti locale, ha disposto un ulteriore giorno di chiusura per le scuole di ogni ordine e grado, sospendendo quindi le lezioni per le giornate di mercoledì 18 gennaio e giovedì 19 gennaio 2017.

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!