MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Civitanova Marche: arrestati due ragazzi maggiorenni per spaccio di stupefacenti

I due ragazzi al momento sono stati condotti presso la casa circondariale di Ascoli Piceno

1.513 Letture
commenti
carabinieri, auto, gazzella, 112

Nella mattinata di mercoledì 4 dicembre, i Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche e del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Macerata hanno eseguito un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Macerata, il dott. Domenico Potetti, su richiesta del Pubblico Ministero, il dott. Claudio Rastrelli. Ciò è dovuto alle risultanze investigative dei reparti operanti, eseguite a carico di C.S.P., di 20 anni, domiciliato a Civitanova Marche e di S. K. M., di 19 anni, di origini egiziane, senza fissa dimora, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione. I fatti contestati risalgono al periodo tra agosto 2016 e ottobre 2016 per una serie di spacci di sostanze stupefacenti di cocaina ed hashish a numerosi tossicodipendenti della zona.

L’attività investigativa ha permesso di recuperare in un’occasione circa mezzo chilo di hashish che veniva trasportata via treno da un cittadino di Morrovalle proveniente da Milano che fu arrestato nel’occasione in flagranza di reato.
L’indagine ha inoltre evidenziato che C.S.P. in più occasioni ha avuto atteggiamenti violenti nei confronti di acquirenti che non provvedevano a saldare i debiti per lo stupefacente acquistato. In un’occasione, insieme ad altri complici, ha minacciato e picchiato un giovane sospettato di aver “infamato” i suoi corrieri che erano stati nel frattempo controllati dai Carabinieri.

Per di più l’attività che il ventenne svolgeva in un periodo dove peraltro era sottoposto agli arresti domiciliari con l’autorizzazione a recarsi al lavoro. Oltre i due arrestati sono state denunciate a piede libero altre 6 persone indagate anch’esse per spaccio di sostanze stupefacenti. Al termine delle operazione i due arrestati sono stati condotti presso la casa circondariale di Ascoli Piceno a disposizione dell’A.G.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!