MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Successo del convegno a Tolentino: “Terremoto prima, durante, dopo”

Molti i partecipanti e altrettanti coloro che hanno presentato i diversi aspetti del sisma del 26-30 ottobre

2.442 Letture
commenti
Il campanile di Camerino crollato su un'abitazione dopo il terremoto del 30 ottobre

Il convegno “Terremoto: prima, durante, dopo“, a cura del Rotary Club di Tolentino, è stato un successo. Moltissime le persone presenti, anche da zone limitrofe nello spazio 815 di Tolentino. Tanti gli argomenti trattati in merito al sisma del 26-30 ottobre a partire dall’emergenza fino alla ricostruzione. Presente il sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi e il capo della Protezione civile e direttore dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione, Cesare Spuri

L’emergenza non è finita, molti degli interventi previsti andranno avanti ancora per altri 5 o 6 mesi, come le rilevazioni dei danni, le compilazioni delle schede aedes, la predisposizione delle aree per le casette di legno.  Uno degli obiettivi principali è portare le persone a condizioni abitative dignitose, seppur temporanee. E’ importante sfruttare le aree del patrimonio urbano non utilizzate per ospitare i nuclei familiari che non hanno ancora una sistemazione.

Inoltre con l’ordinanza emanata i professionisti hanno la possibilità di certificare aedes con una perizia giurata singolarmente in modo da velocizzare le cose. Questo discorso vale anche per le attività commerciali lesionate, le quali al momento non stanno percependo una retribuzione.

Molte le persone ad intervenire: come Fabio Massimo Eugeni, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Macerata, il quale ha ribadito le regole da seguire in caso di terremoto. In più anche Gino Pala, il responsabile volontari del Rotary, che ha illustrato il progetto Fenice del Distretto 2090.  Ed infine Emanuele Tondi, geologo delle Scuola di Scienze e Tecnologie dell’UniCam spiegando alcuni aspetti tecnici del terremoto e le previsioni che possono essere fatte, su alcune zone e sull’intensità delle scosse.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!