MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Omicidio Sarchiè: ergastolo per Giuseppe e Salvatore Farina

Arrivata la sentenza al tribunale di Macerata: commozione in aula dei parenti del commerciante

2.940 Letture
commenti
Cartelli e striscioni davanti al tribunale di Macerata prima dell'udienza sull'omicidio del commerciante Pietro Sarchiè

E’ stata pronunciata la sentenza nel tribunale di Macerata per l’omicidio del commerciante di San Benedetto del Tronto Pietro Sarchiè. E dall’aula del palazzo di giustizia è stato sancito l’ergastolo per Giuseppe Farina così come per suo figlio Salvatore.

L’omicidio risale al 18 giugno 2014 per motivi legati a una concorrenza nel campo della vendita ambulante del pesce: la sentenza arriva dopo un anno e sette mesi: nella mattinata di mercoledì 13 gennaio, all’arrivo, dei due imputati, è esplosa la rabbia dei familiari e amici del commerciante.

Giuseppe e Salvatore FarinaI pm Stefania Ciccioli e Claudio Rastrelli avevano inizialmente richiesto l’ergastolo per il padre Giuseppe Farina ma non per il figlio al quale volevano fosse applicata una condanna a 20 anni (più 4 da scontare in regime di semilibertà).

Alle 14:40 la sentenza che li condanna entrambi all’ergastolo. Commozione della figlia Jennifer e dei parenti appena ascoltate le parole del giudice monocratico Chiara Minerva.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!