MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il responso dell’autopsia: i due marittimi dello Sparviero sono morti per annegamento

L'esito dell'ispezione cadaverica sulle vittime del naufragio del 2 aprile tra Civitanova Marche e Porto Sant'Elpidio

3.826 Letture
commenti
Motovedetta della Guardia Costiera

L’ipotermia non è stata determinante per la morte dei due marittimi del motopeschereccio Sparviero. La causa del decesso è l’annegamento per la tanta acqua ingerita durante il naufragio dell’imbarcazione avvenuto all’alba del 2 aprile al largo della costa tra Civitanova Marche e Porto Sant’Elpidio, nel tratto di mare a sud del fiume Chienti.

Lo ha determinato l’autopsia sulle due vittime del naufragio, il 25enne Michele Fini, di San Giovanni Rotondo (Foggia) e del 19enne rumeno Giorgio Toma Viorel, effettuata su incarico della Procura di Fermo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!