MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Estorsione ai danni di un dipendente, imprenditore 41enne arrestato a Corridonia

Per anni un operaio senegalese è stato infatti costretto a riconsegnare ogni mese 500 euro del proprio stipendio

foto-polizia

Un 41enne imprenditore edile di Corridonia è stato tratto in arresto dalla Polizia di Stato relativamente a un caso di estorsione che avrebbe coinvolto per diversi anni un operaio senegalese alle sue dipendenze.

Quest’ultimo, regolarmente residente in Italia, già a partire dalla fine del 2015 era stato costretto a riconsegnare al suo titolare 500 dei 1.400 euro mensili di stipendio, così da poter mantenere il posto di lavoro e il permesso di soggiorno.

Le crescenti difficoltà nel far fronte a tale ammanco hanno però spinto l’operaio a rivolgersi ai sindacati prima e alle forze dell’ordine poi.

Alcuni agenti in borghese hanno pertanto pedinato il lavoratore senegalese, l’imprenditore e un socio di questi fino alla banca dove i tre si erano recati per riscuotere l’assegno intestato all’operaio: una volta accertata la consegna di parte del denaro i poliziotti sono infine intervenuti, arrestando il 41enne L.M. con l’accusa di estorsione e denunciando per il medesimo reato il suo socio.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!