MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’ostetrica licenziata per il rifiuto alle vaccinazioni presenterà ricorso

La 57enne avrebbe chiesto di essere sottoposta al solo vaccino anti-parotite e non al trivalente

777 Letture
commenti
Vaccino antinfluenzale

Intende presentare ricorso contro la decisione presa dal direttore dell’Area Vasta 3 l’ostetrica allontanata dal posto di lavoro per il suo imperterrito rifiuto nel sottoporsi alle vaccinazioni obbligatorie.

La 57enne M.G., che ha rifiutato ogni accostamento ai cosiddetti “no vax“, si è giustificata dichiarando di aver opposto resistenza solamente contro l’inoculazione del vaccino trivalente (Morbillo – Parotite – Rosolia) nei suoi confronti, poiché scoperta per quanto riguarda la sola parotite: la donna risulta invece immune alle altre due malattie in questione.

La 57enne avrebbe così chiesto di essere vaccinata con un apposito siero anti-parotite, scontrandosi però con il fermo rifiuto da parte dell’Area Vasta di riferimento. Come ben noto, lo scontro si era infine risolto con il licenziamento di M.G., il cui caso sarà ora sottoposto al Tribunale del Lavoro di Macerata.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!