MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Sopralluogo a Tolentino per il presidente regionale Francesco Acquaroli

Controllato l'andamento dei lavori riguardanti l'ospedale

794 Letture
commenti
Visita del presidente Acquaroli all'ospedale di Tolentino

Nel pomeriggio di mercoledì 1 giugno il Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli ha effettuato, insieme al Sindaco Giuseppe Pezzanesi, un sopralluogo all’Ospedale SS Salvatore di Tolentino. Erano presenti i Consiglieri regionali Elena Leonardi e Anna Menghi, una rappresentanza della Giunta e del Consiglio comunale del Comune di Tolentino guidata dal Vicesindaco Silvia Luconi, il Presidente Stefano Gobbi e l’Amministratore delegato Graziano Natali dell’ASSM spa e alcuni esponenti di movimenti e partiti politici tolentinati.

Ad accompagnare la delegazione Nadia Storti Direttore generale dell’Asur Marche.

Nel corso dell’incontro con la stampa è stato ribadito che il nuovo ospedale avrà una superficie di circa 8500 mq, al piano interrato saranno realizzati i parcheggi mentre al primo piano saranno alloggiati i servizi ambulatoriali tra cui il servizio nascita fisiologica per cui sarà possibile accompagnare le gestanti fino alla nascita dei bambini, così da offrire un percorso specifico alle donne incinte, vi saranno tutte le attività distrettuali e polispecialistiche, le strutture radiologiche tra cui la tac, il mammografo per lo screening per la prevenzione del tumore al seno e le attività di dialisi con 16 posti letto “tecnici”, capaci di dializzare 32 pazienti al giorno e verranno realizzati degli spazi a “pressione negativa” che in caso di necessità potranno essere utilizzati ad esempio per le pandemie o per le criticità infettivologiche. Inoltre saranno riportate la continuità assistenziale, il punto di primo intervento per una emergenza territoriale e cosa molto importante, saranno realizzati 40 posti letto per cure intermedie per la lungo degenza, per pazienti acuti e anche per pazienti del pronto soccorso. Sarà un ospedale moderno, avanzato capace di rispondere alle esigenze e ai bisogni dei pazienti di Tolentino e del territorio di riferimento con un alto livello assistenziale, anche rivolto alle persone anziane che vanno curate il più possibile vicino alla propria residenza, con esperti capaci di assistere il cittadino che non va sradicato dal proprio ambiente. Questo ospedale in questa nuova sede sarà un punto di riferimento che garantirà una rete di emergenza territoriale di alta qualità. L’appalto per i lavori, dopo le problematiche derivate dall’aumento dei materiali e dalle nuove disposizioni sulla ricostruzione, potrà essere pubblicato entro i prossimi mesi e i lavori inizieranno nel 2023. Sono già stati stanziati 22 milioni e 800 mila euro necessari per la ricostruzione.

Il Presidente Francesco Acquaroli ha affermato che la Regione Marche sta lavorando per la riforma della legge 13 per riorganizzare la sanità con l’obiettivo e la capacità di rispondere alle esigenze del territorio e dei cittadini. Dobbiamo tenere – ha detto – in debita considerazione del fatto che la regione sta invecchiando e quindi dobbiamo investire sui territori e puntare sugli ospedali di prossimità, offrendo servizi di qualità, evitando anche che i territori si spopolino. Il tutto deve avvenire, analizzando tutte le variabili che si presentano, in maniera razionale, evitando sprechi e doppioni, garantendo un sistema di sanità diffuso con ospedali che siano un punto di riferimento. Inoltre non dobbiamo mai dimenticare il problema atavico che oggi persiste in tutta Italia, quello della carenza dei medici a cui bisogna trovare rimedio al più presto, aumentando i posti alle università e le borse di specializzazione. Pertanto dobbiamo costruire una filiera sanitaria con una organizzazione con strutture diffuse in base ai vari livelli di intervento che sono necessari. Vogliamo avere una sanità più capillare sul territorio, capace di governarne al meglio le dinamiche concentrando le proprie esperienze e servizi potenziando il sistema grazie alle esperienze e alle professionalità che questa regione esprime. Bisogna investire – ha concluso il Presidente Acquaroli – oggi e lavorare nei prossimi anni per puntare ad una organizzazione e a un sistema capace di rispondere alle esigenze e al fabbisogno dei cittadini, ottimizzando le risorse, ovviamente confrontandoci con le istituzioni locali. La struttura che stiamo costruendo a Tolentino rappresenta in maniera ottimale la visione del sistema sanitario del futuro.

In chiusura del suo intervento il Presidente Acquaroli si è impegnato con il Sindaco Pezzanesi per convocare un incontro volto a superare le difficoltà burocratiche che porterà alla costruzione di una nuova Casa di Riposo al fianco del nuovo ospedale a servizio di Tolentino e dei Comuni limitrofi.

Il Sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi ha affermato che questo nuovo ospedale nasce da lontano, un progetto portato avanti con lungimiranza e con l’intento di preservare i servizi presenti e se possibile di implementarli. L’Amministrazione comunale continuerà a lavorare per dare, in stretta sinergia con la Regione Marche, alla Città ma anche alle comunità del territorio, una nuova struttura che sarà funzionale e rispondente ad una sanità moderna ed efficiente. E’ fondamentale avere una sanità di base capace anche di rispondere e fronteggiare in maniera rapida eventuali emergenze come la pandemia. Inoltre è intenzione dell’Amministrazione comunale realizzare una nuova casa di riposo che potrà accogliere tutte quelle persone che purtroppo potranno avere problemi fisici e sanitari che necessitano della vicinanza di un ospedale e che sarà a servizio anche dei Comuni vicini.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!