MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Litiga coi genitori e provoca un incendio, 40enne in manette a Porto Recanati

La donna protagonista della vicenda si trova ora reclusa presso il carcere femminile di Teramo

492 Letture
commenti
Carabinieri, gazzella

Momenti molto concitati quelli vissuti nella notte tra martedì 1 e mercoledì 2 giugno a Porto Recanati, dove una donna di 40 anni è stata tratta in arresto al termine di un’aspra lite familiare.

Le forze dell’ordine sono intervenute dapprima presso un hotel situato sul lungomare cittadino. Secondo quanto appurato dai Carabinieri, la 40enne in questione si era appena allontana dal posto dopo aver litigato con i suoi genitori e con sua sorella, ferendoli in maniera fortunatamente lieve.

Pochi minuti più tardi, i militari si sono precipitati insieme ai Vigili del Fuoco verso l’abitazione del padre e della madre della donna, la quale vi aveva appiccato fuoco per motivi non ancora ricostruiti.

Una volta rintracciata, la 40enne, A.B. le sue iniziali, è stata arrestata per incendio, estorsione e maltrattamenti in famiglia: per lei si sono aperte le porte del carcere femminile di Teramo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!