MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Spaccio tra le province di Ancona e Macerata, misure cautelari per quattro persone

La base dell'organizzazione, dedita al traffico di eroina, era stata stabilita presso l'Hotel House di Porto Recanati

1.387 Letture
commenti
auto dei Carabinieri, gazzella, 112

Al termine di lunghe indagini portate avanti sin dall’ottobre del 2018, nelle prime ore della mattinata di venerdì 14 febbraio i Carabinieri di Jesi hanno eseguito quattro ordinanze di misure cautelari su indicazione del Tribunale di Macerata

I provvedimenti in questione hanno riguardato un gruppo di soggetti residenti tra le province di Macerata e Ascoli Piceno, su cui pendevano gravi indizi relativi al traffico e allo spaccio di eroina. 

Secondo quanto accertato dai militari, gli individui in questione (tre uomini di nazionalità pakistana e una donna italiana) avevano stabilito il proprio quartier generale presso l’Hotel House di Porto Recanati, dove ricevevano a cadenza mensile considerevoli carichi di droga provenienti da Roma e trasportati da appositi corrieri a bordo di automobili o treni. Da lì l’eroina era poi redistribuita nelle varie piazze di spaccio della regione.

Dall’inizio delle indagini erano già state cinque le persone legate all’organizzazione finite in manette, mentre altre quattro erano invece state denunciate: oltre 1.600 i grammi di eroina rinvenuti e posti sotto sequestro, per un valore complessivo vicino agli 80.000 euro.

Uno degli ultimi quattro fermati è stato trasferito in carcere, mentre per gli altri due uomini sono invece scattati gli arresti domiciliari: la donna dovrà sottostare all’obbligo di dimora.

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!