MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Incontro a Macerata sull’istituzione di una rete di videosorveglianza sul territorio

Presenti i rappresentanti di oltre 40 amministrazioni comunali, tra cui alcune provenienti dalle altre province marchigiane

Incontro sulla rete integrata di videosorveglianza

Grande partecipazione questa mattina nella sala convegni della Provincia a Piediripa al secondo incontro organizzato dal Comune di Macerata per la realizzazione del progetto di integrazione territoriale dei sistemi di videosorveglianza Ocr a lettura targhe che prevede la realizzazione di una rete di videocamere finalizzata a rendere più efficace il lavoro di indagine e di contrasto alla criminalità delle forze dell’ordine e della Polizia Locale.

Ad accogliere i rappresentanti degli oltre 40 Comuni presenti – tra gli altri Appignano, Belforte del Chienti, Castelfidardo, Caldarola, Camerano, Camerino, Civitanova Marche, Colmurano, Castelraimondo, Corridonia, Esanatoglia, Falerone, Francavilla d’Ete, Fermo, Grottamare, Grottazolina, Loreto, Loro Piceno, Mogliano, Montecosaro, Montefano, Montegranaro, Montelupone, Monte San Giusto, Monte San Pientrangeli, Monteprandone, Monteurano, Pievetorina, Pioraco, Osimo, Pollenza, Petriolo Porto San Giorgio, Potenza Picena, San Severino, Recanati, Sant’Angelo in Pontano , San Severino, Serrapetrona, Tolentino, Treia e Urbisaglia –  il sindaco Romano Carancini e l’assessore alla Sicurezza e alla legalità Mario Iesari.

Nel corso dell’incontro odierno, sono stati illustrati i risultati raggiunti e i Comuni di Macerata, con il Comandante Danilo Doria e il commissario Maura Castellucci, Fermo con l’assessore alla Polizia municipale Mauro Torresi, San Severino con l’assessore Giovanni Gabrielli, Tolentino con Jacopo Orlandani assessore alla Viabilità e alla Polizia municipale e Castelfidardo con il Comandante della Polizia municipale Paolo Tondini, hanno illustrato alla platea le esperienze dei propri Comuni e le aspettative.

Largo spazio è stato dato anche all’aspetto della privacy in merito al quale è intervenuto il responsabile della detenzione dei dati (DPO) del Comune e della Provincia di Macerata Giulio Maria Salerno che ha ampiamente illustrato ai presenti  la tutela della privacy nel Sistema Integrato di videosorveglianza in base a quanto stabilito dal Regolamento dell’Unione Europea n. 679/2016 e dal conseguente decreto legislativo del 10 agosto 2018, n. 101.

I prossimi passi, come ha riferito l’assessore Mario Iesari, consisteranno, per le Amministrazioni comunali che vorranno aderire al progetto, nell’adozione del Protocollo d’intesa tramite una delibera di Giunta dedicata da approvare entro il prossimo mese di dicembre. Protocollo che contiene gli obiettivi del progetto, la definizione degli impegni tra cui quelli a tutela della privacy, la durata e l’apertura all’adesione al protocollo stesso e il coinvolgimento delle Prefetture e delle Forze dell’ordine.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!