MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Omicidio Mastropietro, nuova versione dei fatti fornita da Innocent Oseghale

Il 29enne ha dichiarato ai propri legali di aver lasciato la 18enne ancora in vita, per poi trovarla morta una volta rincasato

1.510 Letture
commenti
Innocent Oseghale

La vicenda relativa al brutale omicidio di Pamela Mastropietro si arricchisce di nuovi sviluppi: dal carcere di Marino del Tronto dov’è recluso, Innocent Oseghale, primo individuo a essere stato indagato per l’assassinio della 18enne romana, ha infatti fornito una nuova versione dei fatti avvenuti nella giornata del 30 gennaio scorso.

Nei giorni scorsi, lo stesso Oseghale era stato al centro di indiscrezioni (prontamente smentite dagli inquirenti) secondo cui il 29enne avrebbe confidato alla ragazza italiana con la quale ha avuto un figlio di aver ucciso da solo Pamela.

In occasione di un nuovo colloquio con uno dei suoi avvocati difensori, Oseghale ha invece raccontato di essersi assentato per alcune ore dalla propria abitazione di via Spalato, lasciandovi la giovane sotto l’effetto dell’eroina in compagnia di Desmond Lucky. Al suo ritorno, Pamela sarebbe già stata fatta a pezzi e collocata nei due trolley trovati poi nella mattinata seguente a Pollenza.

Se anche questa versione risultasse attinente a quanto realmente accaduto, tuttavia, resta ancora da chiarire come mai fu lo stesso 29enne a disfarsi delle valigie contenenti il corpo della Mastropietro, come testimoniato dal tassista abusivo che lo accompagnò al luogo del ritrovamento.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!