MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La rabbia del Sindaco di Camerino contro la Regione

Gentilucci: "Sono situazioni che continuano a penalizzarci, davvero si vuole far ripartire questo territorio o lo si dice solo a parole?"

1.385 Letture
commenti
Gianluca Pasqui

Il sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, aveva avuto quasi una premonizione durante la presentazione del Camerino Music Festival. Si era, infatti, chiesto dove sarebbe stato collocato l’ufficio Ricostruzione Provinciale, che al momento è stato sistemato a Piediripa di Macerata.

Il Comune di Camerino insieme all’Unione Montana avevano dato la loro disponibilità per fornire i locali a Camerino, nella sede dell’Unione Montana, i quali sarebbero stati da ristrutturare ma non avrebbero richiesto alcun costo per l’affitto. Ma, negli ultimi giorni, è emersa la notizia che l’Ufficio si trasferirà a Caccamo di Serrapetrona, nei locali affittati dalla Regione Marche al costo di 54mila euro all’anno per 6 anni. Una questione inaccettabile per il primo cittadino di Camerino.

E’ una scelta scellerata. Noi come Comune, – ha dichiarato il sindaco Pasquiinsieme all’Unione Montana del presidente Alessandro Gentilucci, avevamo messo a disposizione della Regione i locali dell’Unione Montana che sarebbero stati soltanto da ristrutturare. In questo caso, si sarebbe messa a posto una struttura pubblica, si poteva avere la sede dell’Ufficio Ricostruzione e si sarebbe restituito un patrimonio ai cittadini. Senza buttare letteralmente denaro come invece avviene in questo caso. Oltretutto, Camerino è il centro delle zone più disastrate dal terremoto e portare qui l’Ufficio Ricostruzione avrebbe avuto sicuramente una valenza diversa. Non riesco davvero a comprendere con quali criteri si sia scelto di spendere oltre 300mila euro di denaro pubblico per prendere in affitto una struttura da un privato. Sono scelte che qualcuno dovrà spiegare e in maniera dettagliata, perché oggettivamente siamo stanchi di continuare a subire scelte che penalizzano ulteriormente un territorio già disastrato da una situazione che non accenna a sbloccarsi“.

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!