MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’Università di Camerino per le imprese

Rilancio del protocollo d'intesa tra il CNA di Macerata e Unicam

2.872 Letture
commenti
Incontro tra CNA e Unicam

Un protocollo d’intesa importante quello siglato tra l’Università di Camerino e il CNA di Macerata. Grazie al convegno “Il non profit e l’economia civile: inclusione sociale, welfare society e opportunità imprenditoriali” organizzato da UniCam, Comune e associazione “Il Cortile di Edy”, c’è stato un incontro tra il Presidente Nazionale del CNA Daniele Vaccarino e il Magnifico Rettore di Unicam Flavio Corradini.

Erano presenti anche il Presidente Territoriale di Macerata Giorgio Ligliani, il Direttore Generale Luciano Ramadori e alcuni dei rappresentanti della presidenza di CNA Macerata. “E’ fondamentale per il nostro mondo delle piccole e medie imprese – dice il Presidente Nazionale Daniele Vaccarino – rafforzare il rapporto con gli enti di ricerca, perché siamo convinti che l’imprenditorialità diffusa, come quella artigiana, possa rivelarsi concretamente la leva con cui rilanciare questo territorio così duramente colpito. Il tema principale è delineare quali saranno le opportunità lavorative per i giovani: per il mondo dell’artigianato i collegamenti ad esempio con il terzo settore e, ad esempio, con l’economia sostenibile, rappresentano il futuro con cui misurarsi. Ringrazio il Rettore Corradini per la sua grande disponibilità e per aver posto le basi per una forte collaborazione tra la CNA e il mondo del sapere”.

Con il Presidente Vaccarino – riferisce Corradini – si è parlato di imprenditorialità e cultura di impresa, temi sui quali Unicam ha posto le sue strategie di crescita, con risultati apprezzabili. I protocolli già stilati con le territoriali di CNA prevedono la costituzione di start up innovative, di spin off universitari e la partecipazione a bandi congiunti a livello regionale e nazionale. Ora  intendiamo estendere il rapporto di collaborazione con CNA Nazionale: i temi saranno quelli della diffusione della cultura di impresa tra i giovani, la formazione, anche potendo contare su esempi virtuosi di imprenditori nazionali che guardino ai nostri territori per una rinascita del tessuto economico e sociale”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!