MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’Università di Macerata seconda in Italia

L'Ateneo si è posizionato al secondo posto dopo il Politecnico di Torino

1.959 Letture
commenti
Inaugurazione anno accademico all'Università di Macerata

Un ottimo risultato per l’Università di Macerata che si è qualificata seconda in Italia per la qualità didattica e la ricerca. Questo è quanto è stato stabilito nella classifica stilata dall’Anvur, Agenzia Nazionale di Valutazione di Università e Ricerca. L’Ateneo marchigiano ha guadagnato un punteggio di 6.8, corrispondente ad un livello “pienamente soddisfacente” ed unicamente preceduta dal Politecnico di Torino.

Tra i molti punti forti c’è l’ottimo personale tecnico-amministrativo, il sistema di monitoraggio della didattica (Mia), una buona organizzazione logistica, un’adeguata struttura decisionale, l’efficiente formazione a distanza per diversi target di studenti, degli ambiziosi obiettivi nell’ambito dell’internazionalizzazione e efficace sistema di tutorato per tutti gli studenti.

Grazie a un diffuso impegnocommenta il rettore Francesco Adornato -, abbiamo ottenuto positivi risultati, tanto che le iscrizioni e le immatricolazioni hanno registrato un significativo aumento. L’Ateneo ha rafforzato ancor più, in particolare, gli obiettivi dell’internazionalizzazione, della formazione continua, dell’inclusione, della ricerca, risultando nei primi posti delle graduatorie nazionali di valutazione e ottenendo attestati di alta reputazione, come si è registrato nella Cerimonia dell’Inaugurazione dell’Anno Accademico con la presenza della giudice della Corte suprema degli Stati Uniti d’America, Sonia Sotomayor. Dobbiamo fare ulteriori sforzi ed impiegare maggiori energie per ampliare la platea della consapevolezza e della condivisione del nostro lavoro”.

Gli atenei valutati ad oggi sono in tutto quattordici: oltre Macerata e Politecnico di Torino, ci sono anche, nell’ordine, Università di Camerino, Università di Torino, Università della Tuscia, Università di Modena e Reggio Emilia, Università Campus Bio-Medico, Università dell’Aquila, Università di Perugia, Università di Enna “Kore”, Università di Siena Stranieri, Libera Università di lingue e comunicazione Iulm, Università del Molise, Lumsa – Libera Università degli Studi Maria Ss. Assunta.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!