MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La famiglia del ragazzo di Fiuminata morto a Senigallia lancia appello online

Le persone vicine al giovane continuano ad avere dubbi sul suicidio; il 22 febbraio a Torrette di Ancona l'autopsia

3.455 Letture
commenti
Ospedale Regionale a Torrette di Ancona

La famiglia del ventiquattrenne, V.Z., investito mortalmente da un treno a Senigallia nella notte tra domenica 19 e lunedì 20 febbraio, lancia un appello per saperne di più su quell’ultima tragica notte del ragazzo.


Un appello a chiunque avesse notato V.Z.  in quella sera, che arriva tramite il social facebook e a cui si uniscono anche gli amici del giovane studente, iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza di Camerino: le persone vicine al ragazzo, di origine rumena ma da tempo residente coi genitori a Fiuminata, in provincia di Macerata, continuano ad avere dubbi sul suicidio, che resta però al momento l’ipotesi più accreditata da parte degli inquirenti.

V.Z. viene infatti descritto come un giovane apparentemente senza problemi seri, con buoni voti all’università e in procinto di laurearsi: il ragazzo non ha lasciato biglietti.

All’autopsia sul corpo del giovane, che verrà svolta alle 15 di mercoledì 22 febbraio all’ospedale di Torrette di Ancona, parteciperà anche un consulente della famiglia, il professore Piergiorgio Fedeli.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!