MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Rosa Piermattei: a rischio Ginecologia e Lungodegenza

Parla il sindaco di San Severino Marche chiedendo certezze sui due reparti che rimarrebbero senza personale

1.831 Letture
commenti
Ospedale Bartolomeo Eustacchio

Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, torna a far sentire la sua voce per il suo territorio. “Siamo in stato di allerta ma stavolta il terremoto non c’entra – fa sapere il primo cittadino, che annuncia – voci di popolo, che si stanno facendo sempre più insistenti, danno la nostra unità operativa di Ginecologia a rischio e parlano di difficoltà ad attivare la lungodegenza, la quale sarebbe dovuta partire, secondo gli atti ufficiali, a fine dicembre. Ho chiesto per giorni alla direzione dell’Area Vasta 3 dell’Asur l’attivazione anticipata di quest’ultimo servizio, dato che era stato trasferito qui in piena emergenza terremoto. Visto che a Matelica sarebbe stato comunque chiuso ho domandato di lasciare letti e pazienti al Bartolomeo Eustachio ma mi è stato risposto che c’era carenza di personale. Stesse argomentazioni mi vengono fornite ora, alla vigilia dell’attivazione definitiva. Si parlerebbe di carenza di personale infermieristico. Mentre mancherebbero i medici per la gestione ordinaria della Ginecologia: due professionisti avrebbero firmato per il trasferimento altrove e al nostro Bartolomeo Eustachio il reparto rimarrebbe scoperto”.
Rosa Piermattei

Il sindaco Piermattei continua: “mi auguro che queste notizie vengano smentite al più presto dalla direzione dell’Area Vasta e che la stessa provveda a rimpiazzare il personale necessario. Siamo pronti a fornire il nostro aiuto. Vorrei ricordare gli sforzi fatti, anche in questa emergenza terremoto da tutto il personale del nostro ospedale. La struttura, fortunatamente, ha sempre lavorato senza interruzioni garantendo assistenza alla nostra cittadinanza e non solo, dando supporto anche ad altre strutture. Vorrei ringraziare gli operatori, l’assessore regionale alla Sanità, il governatore Luca Ceriscioli, il direttore sanitario dell’Asur Marche, Nadia Storti, il direttore dell’Area Vasta, Alessandro Maccioni, la dirigente del presidio, Giovanna Faccenda”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!