MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Prostituzione, due appartamenti sequestrati a Civitanova Marche per sfruttamento

55enne nei guai dopo le indagini dei Carabinieri

2.757 Letture
commenti
carabinieri, 112

I Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche, nel corso della mattinata di martedì 23 agosto, hanno sequestrato due appartamenti, a Civitanova Marche, dove delle donne e un transessuale si prostituivano.
L’accusa per il proprietario, un 55enne del posto, è di agevolazione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Le indagini condotte dai militari guidati dal Capitano Enzo Marinelli hanno evidenziato che i due bilocali erano stati dati in affitto, talvolta con contratti di natura transitoria e talvolta in nero, a delle donne, in un’occasione ad un transessuale, che vi esercitavano la prostituzione nella piena consapevolezza del proprietario: questi riceveva dai 1000 ai 1500 euro al mese. E ciò andava avanti almeno da settembre 2015.

All’uomo è contestato anche il reato di estorsione: a una delle due donne, in difficoltà nel pagare i 50 euro al giorno per l’affitto, erano state persino rivolte delle minacce se non avesse lasciato immediatamente l’appartamento, considerando che aveva già altre donne da inserire al suo posto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!