MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Violenze sessuali, botte e insulti: la denuncia arriva dopo la fine della relazione

A processo un uomo di Monte San Giusto chiamato in causa dalla ex convivente di Civitanova Marche, ora parte civile

1.889 Letture
commenti
Il tribunale di Macerata

Stupri, percosse, lesioni, maltrattamenti, minacce, ingiurie, stalking. E’ quanto sostiene di aver subito per nove mesi una donna di Civitanova Marche durante una relazione con un uomo di Monte San Giusto.

La denuncia, per cui si è aperto il processo presso il tribunale di Macerata, è stata sporta dalla donna solo dopo che lui aveva deciso di troncare la relazione a fine 2013. Un fatto su cui insiste molto la difesa, rappresentata dall’avv. Fabiola Cesanelli, attraverso la quale l’imputato si difende da ogni tipo di accusa.

Ma la donna – sostenuta dal legale Vando Scheggia – si è costituita parte civile e ha rincalzato sostenendo di essere stata più volte schiaffeggiata, presa a pugni, costretta a rapporti sessuali completi dal suo ex, 54enne titolare di un’attività sangiustese, tra il marzo e il dicembre 2013. Degli episodi però non sembra esistere alcun certificato medico che possa attestare la violenza subita.

Presunte violenze che la donna 36enne avrebbe sempre perdonato e alle quali avrebbe fatto seguito anche un periodo in cui l’uomo si sarebbe reso protagonista anche di episodi di stalking, tempestando di messaggi e telefonate la donna.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!