MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Gli notificano l’espulsione dall’Italia, lui si getta nel mare di Civitanova Marche

Protagonista un tunisino 34enne che è stato "recuperato" solo dopo un trattativa con Polizia e Guardia Costiera

2.573 Letture
commenti
Motovedetta della Guardia Costiera

Per sfuggire al procedimento di espulsione era disposto anche a gettarsi in mare. E lo ha fatto, davanti a decine di testimoni che hanno visto, nel pomeriggio di martedì 22 settembre, un tunisino di 34 anni gettarsi in acqua a Civitanova Marche.

L’episodio ha fatto seguito alla notifica di espulsione che gli agenti del commissariato di Civitanova gli hanno consegnato. Un procedimento come tanti altri, a cui reagiscono nei modi più disparati e che questa volta ha dato origine a un vero e proprio show che fortunatamente non è finito in tragedia.

L’uomo si è lanciato dalla finestra di un bed and breakfast in centro, ha corso fino al porto e si è gettato nelle acque. Poi, ma solo dopo un po’ di tempo, è stato convinto a tornare sulla terra ferma e recuperato da Polizia e Guardia Costiera. Per lui la paura di tornare nel suo paese dove teme per la sua vita.

Alle spalle alcuni precedenti penali per spaccio e la detenzione in carcere scontata in cella. Ma sull’uomo pendeva anche un procedimento di espulsione per la cui inosservanza e violazione è stato infine denunciato.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!