MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Unicam sulla stampa internazionale, con uno studio del Gruppo di ricerca in Genetica Molecolare

1.092 Letture
commenti

Genetica MolecolareE’ di questi giorni la notizia che la prestigiosa rivista scientificaMolecular Cell ha pubblicato i risultati di un complesso studio condotto dal gruppo di ricerca in Genetica Molecolare della Scuola di Bioscienze e Biotecnologie dell’Università di Camerino diretto dalla prof.ssa Cynthia Pon in collaborazione con il laboratorio di Biologia Molecolare diretto dal prof. Claudio Gualerzi e con specialisti del CNRS di Strasburgo e dell’Università di Duesseldorf.


Il gruppo di ricerca Unicam in Genetica Molecolare studia da anni i meccanismi che regolano la riprogrammazione dell’espressione genica che avviene negli enterobatteri che subiscono uno stress termico passando dall’intestino di un mammifero, dove trovano la loro temperatura ottimale di crescita (37°C), alla temperatura dell’ambiente esterno (10-15°C).

La quasi totalità degli organismi viventi possiede, infatti, meccanismi atti a contrastare gli effetti, potenzialmente letali, causati da bruschi cambiamenti ambientali, quali un repentino abbassamento della temperatura. Questo evento è in grado di influenzare numerosi parametri chimico-fisici e biologici come, ad esempio, la viscosità, la velocità di diffusione e la conformazione delle biomolecole e la velocità delle reazioni enzimatiche.

“Scoprire un nuovo meccanismo di regolazione dell’espressione genica – sottolinea la dott.ssa Annamaria Giuliodori autrice del pezzo e componente del gruppo di ricerca in Genetica Molecolare – è eccitante per dei genetisti molecolari, indipendentemente da una possibile o immediata applicazione. L’interesse che la comunità scientifica ha verso questo tipo di scoperte non è, infatti, di tipo applicativo, ma piuttosto “esplorativo”.

La scoperta di un meccanismo di regolazione fino a quel momento inesplorato spinge altri ricercatori a chiedersi se quello stesso meccanismo, o uno simile, possa esistere in altri organismi o se quello stesso approccio sperimentale possa essere utilizzato per evidenziare un fenomeno regolativo completamente diverso. E così la ricerca procede: le idee e le conoscenze interagiscono come delle molecole per generare altre scoperte, magari anche di tipo applicativo. E’ per questo che una buona ricerca di base è essenziale nella scienza”. 
 
Dall’Università di Camerino

Redazione Macerata Notizie
Pubblicato Venerdì 29 gennaio, 2010 
alle ore 10:13
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!