MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Derby al Matelica, Civitanovese esce a testa bassa

Pesante 3-0 rimediato in meno di un'ora dai ragazzi di Mecomonaco, che scivolano al 3° posto in classifica

2.784 Letture
commenti
Matelica-Civitanovese

La terra del Verdicchio è fatale alla Civitanovese. Dopo la Jesina, anche il Matelica ubriaca la Civitanovese. Al “Giovanni Paolo II” i rossoblu cadono per la terza volta in campionato e sono costretti ad abbandonare la piazza d’onore.

Contro il Matelica non c’è proprio partita: Civitanovese non pervenuta e biancorossi liberi di spadroneggiare deliziando i propri tifosi (Ambrosini in versione assist-man imbecca prima Iotti mettendolo a tu per tu con Agresta e poi il chirurgico ex Moretti, mentre Mangiola suggella i 3 punti all’alba della ripresa giovandosi delle belle statuine rivierasche). A fronte di una prestazione come questa, la pletora di assenze non vale assolutamente come scusante. Occorre resettare immediatamente il cervello e iniziare a preparare al meglio il prossimo impegno interno con la Vis Pesaro.

Mister Mecomonaco, con l’organico falcidiato dal Giudice Sportivo, ha varato un undici schierato con il 4-3-2-1 con il rispolverato Agresta tra i pali per la regola degli under, Biagini a far coppia con Cossu al centro del reparto arretrato con Bigoni e Di Pentima sulle fasce. In mediana Bensaja è affiancato da Forgione e dall’esordiente Magini. Peccato che in campo entrino soltanto le gloriose maglie rossoblu.
L’unica nota di merito della giornata va ai tifosi come sempre encomiabili al seguito della squadra.

 

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D, GIRONE “F”
XVII^ GIORNATA

MATELICA – CIVITANOVESE 3-0
31′ Iotti, 32′ Moretti, 55′ Mangiola

MATELICA (4-3-2-1): Spitoni, Cesselon, Benedetti, Borgese, Gilardi, D’Addazio, Iotti (47′ st Girolamini), Lazzoni, Ambrosini (40′ st Api), Moretti, Mangiola (14′ st Scotini). A disposizione: Passeri, Ercoli, Lanzi, Ranucci, Corazzi, Bucciarelli. All. Franco Gianangeli.
CIVITANOVESE (4-2-3-1): Agresta, Bigoni, Di Pentima, Bensaja, Biagini, Cossu, Forgione (12′ st Massaccesi), Magini (12′ st Carlini), Amodeo, Degano (40′ st Pigini), Pintori. A disposizione: Silvestri, Foresi, Ruzzier, Morbiducci, Zekiri, Margarita. All. Antonio Mecomonaco.

ARBITRO: Gabriele Agostini di Bologna (Vittorio Pappalardo di Parma – Elpidio Capasso di Piacenza).

NOTE – ammoniti: 9′ pt D’Addazio (gioco falloso), 22′ pt Di Pentima (gioco falloso), 42′ pt Lazzoni (gioco falloso), 13′ st Spitoni (cnr). Corner 7-5. Recupero 1’+3′.

 

La cronaca

14′ pt, Biagini anticipa Ambrosini su traversone di Moretti che gabba Cossu.
25′ pt, punizione di Degano per Cossu che insacca di testa, ma Capasso sbandiera l’off-side.
29′ pt, Moretti sfonda sulla sinistra, mette in mezzo per Ambrosini che prolunga sul secondo palo per Mangiola il quale centra per Gilardi che tenta la rovesciata da sottomisura: alto.
31′ pt Ambrosini decentrato pesca Iotti mettendolo a tu per tu con Agresta: per l’ex Ascoli è facile gonfiare la rete.
32′ pt, ancora Ambrosini in versione assist-man: da tergo pesca l’ex Moretti sulla destra il quale si dimostra venefico, con un rasoterra, a beffare sotto le gambe Agresta.
36′ pt, colpo di testa di Ambrosini fuori. Altra grande occasione per il Matelica.

3′ st,rischia ancora la Civitanovese commettendo l’ennesima leggerezza in difesa.
8′ st, rovesciata di D’Addazio sugli sviluppi di un corner: la difesa rossoblu sbroglia sulla linea.
10′ st, Mangiola da due passi gela Agresta approfittando di una difesa adriatica colpevolmente ferma.
25′ st, volata per vie centrali di Iotti che imbecca Ambrosini il quale spara incredibilmente alto da buona posizione.
35′ st, Spitoni salva in corner su Pintori evitando il gol della bandiera rossoblu.
38′ st, velleitario dalla trequarti Pintori.

 

da FC Civitanovese 1919

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!