MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Lube schiacciasassi anche al PalaDesio: Milano piegata 3-0

Equilibrio solo nel primo parziale, concluso ai vantaggi. Le dichiarazioni post gara dei biancorossi

3.644 Letture
commenti
Baranowicz

Continua il percorso netto in campionato della Cucine Lube Banca Marche, che batte a domicilio la Revivre Milano con il quarto 3-0 della stagione (27-25, 25-17, 25-19), infilando la quinta vittoria consecutiva in altrettante gare disputate.
Con i tre punti ottenuti in Lombardia i biancorossi, orfani di Kovar (ginocchio gonfio, è in dubbio anche per il debutto casalingo in Europa di giovedì), agganciano nuovamente in vetta alla classifica a punteggio pieno Modena, ieri vittoriosa per 3-0 a Piacenza.

Gara in bilico soltanto nel set d’apertura quella andata in scena al PalaDesio, dove nonostante i chilometri di distanza ed il maltempo i campioni d’Italia hanno potuto contare su un nutrito gruppo di tifosi giunto dalle Marche. Poi è stato un dominio dei campioni d’Italia, che trascinati da un Simone Parodi formato gigante (10 punti con il 60% in attacco, 90% di positività in ricezione su 31 palloni giocati), hanno chiuso la gara con ben 15 muri vincenti e 7 ace.

La partita
Alberto Giuliani propone Parodi e Kurek a formare la diagonale di posto 4, quindi Fei per la prima volta titolare nel ruolo di opposto (chiuderà con 10 punti, di cui 4 a muro) per concedere un po’ di riposo a Sabbi, che verrà comunque chiamato in causa più volte nel corso della partita, nell’ambito del doppio cambio (insieme a Nat Monopoli) sistematicamente utilizzato dal tecnico campione d’Italia.
I marchigiani si aggiudicano il primo parziale solo ai vantaggi, dopo aver buttato al vento i primi due set-point con degli errori davvero ingenui: decisivo, dopo il servizio a rete di Veres che segna il 26-25 per i cucinieri, è il contrattacco vincente di Parodi (4 punti, 80% in attacco) che beffa il muro avversario con un preciso pallonetto (27-25).
Il secondo set è invece un vero e proprio monologo dei biancorossi, che prendono il largo sin dall’inizio appoggiandosi sulla concretezza del proprio muro: quello di Podrascanin su Bencz vale il primo break (8-6), il successivo di Stankovic segna invece il 10-7, quindi la fuga che si materializza proprio con Podrascanin sulla linea di battuta. Il capitano piazzerà poi anche un blocco vincente nei confronti del neo entrato Horstink (18-12), gettato nella mischia dall’allenatore di casa Maranesi per provare a raddrizzare la situazione. Che invece non cambia: chiude le ostilità ancora il sontuoso Parodi (6 punti, 90% in ricezione su 10 palloni, 62% in attacco), sul 25-17.
E anche il terzo parziale diventa una formalità, dopo i due ace consecutivi di Podrascanin che portano la Cucine Lube Banca Marche sul 10-6. A fare il resto ci pensano i muri di Stankovic (12-7) e Kurek (14-8), uniti ad una seconda linea solidissima (Henno si mette in luce anche per alcune difese strepitose) e ad un cambio palla decisamente efficace in tutte le scelte effettuate da Baranowicz.
Il top scorer della gara è Bartosz Kurek, autore di 12 punti.

VIDEO CHECK
1° SET
1-0 (attacco Parodi): Video check richiesto dalla Lube per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato alla Lube (1-1).

2° SET
14-9 (servizio Parodi): Video check richiesto da Milano per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato alla Lube (15-9).
15-10 (attacco Parodi): Video check richiesto da Milano per verifica in-out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Milano (15-11).

Il tabellino
REVIVRE MILANO: Bencz 20, Bermudez n.e., Horstink 2, Kauliakamoa Jr n.e., Patriarca 5, Rizzo (L), Mattera 2, De Togni 3, Dos Santos 3, Veres 11, Valsecchi, Cerbo n.e., Preti n.e.. All. Maranesi.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE TREIA: Fei 10, Henno (L), Parodi 10, Paparoni, Stankovic 9, Sabbi 4, Monopoli, Bonacic n.e., Shumov n.e., Kurek 12, Baranowicz 3, Podrascanin 8. All. Giuliani.
ARBITRI: Cappello (SR) – Boris (PV).
PARZIALI: 25-27 (30′), 17-25 (23′), 19-25 (24′).
NOTE: Spettatori 2318, incasso 8834 Euro. Milano bs 17, ace 1, muri 3, errori 5, ricezione 60% (33% prf), attacco 47%. Lube bs 9, ace 7, muri 15, errori 5, ricezione 83% (43% prf), attacco 53%.

ALBERTO GIULIANI (allenatore): “Non è stata una gara facile, avete visto tutti il primo set giocato punto a punto. Per la prima volta Parodi giocava vicino al palleggiatore, mentre nella notte Kurek ha avuto un forte attacco influenzale, Kovar non era disponibile e neppure Sabbi era al 100%. Abbiamo quindi avuto qualche indecisione sul sestetto da schierare, tenete conto che Fei ha giocato per la prima volta in diagonale con Baranowicz. Michele è stato molto bravo. In ricezione abbiamo giocato una partita vicina alla perfezione, sopratutto sulla flottante con Parodi ed Henno. Le condizioni di Kovar? E’ un problema giunto all’improvviso, il ginocchio è gonfio e giovedì è quasi alle porte. Abbiamo solo due giorni per preparare la gara fondamentale di Champions League contro Parigi: speriamo che il nostro staff medico faccia un altro dei suoi miracoli. Voglio infine ringraziare tutti i nostri tifosi, tanti anche oggi arrivando anche dalle Marche dopo una lunga trasferta“.

SIMONE PARODI: “Sono molto contento della mia prestazione, soprattutto in ricezione. E soprattutto del risultato, perché non era così facile. Nel primo set abbiamo rischiato agguantando il successo ai vantaggi, poi dal secondo parziale in poi è filato tutto bene. Questa ulteriore vittoria è un altro segnale positivo e importante, ma sappiamo che la strada da percorrere è ancora molto lunga: speriamo di continuare così e fare più punti possibile in chiave playoff. Ora torna la Champions League: abbiamo fatto un passo falso nella prima partita giocata a Istanbul, e giovedì prossimo a Macerata non possiamo sbagliare, avremo bisogno di tutto l’apporto del nostro pubblico“.

DRAGAN STANKOVIC: “Nel primo set siamo scesi in campo un po’ rilassati, contro una squadra che non aveva nulla da perdere. Oggi avevamo qualche problema fisico ed è stato fondamentale riuscire a portare a casa i tre punti in tre soli set. Giovedì ci attende un match molto importante di Champions League, sono sicuro che il palasport sarà pieno e disputeremo una bella partita“.

MARKO PODRASCANIN: “Nel primo set abbiamo sbagliato tante battute e non siamo entrati in partita con l’atteggiamento giusto. Dobbiamo giocare al 100% contro tutte le squadre se vogliamo vincere. Alla fine è arrivato questo 3-0 e possiamo dire di essere sulla strada giusta, complimenti a Kurek che ha giocato dopo una notte difficile a causa dell’influenza. Il campionato è lungo, ripeto l’importante è approcciare ogni partita nel modo giusto. A partire dal match di giovedì, fondamentale per il girone di Champions League. Da vincere per tanti motivi, anche per mantenere l’imbattibilità di fronte ai nostri tifosi“.

RISULTATI SUPERLEGA
6^ giornata

Revivre Milano – Cucine Lube Banca Marche Treia 0-3
Copra Piacenza – Modena Volley 0-3
CMC Ravenna – Energy T.I. Diatec Trentino 0-3
Exprivia Neldiritto Molfetta – Vero Volley Monza 3-2
Altotevere Città di Castello-Sansepolcro – Tonazzo Padova 3-2
Calzedonia Verona – Top Volley Latina 1-3
Riposa: Sir Safety Perugia


CLASSIFICA

Modena Volley 15
Cucine Lube Banca Marche Treia 15
Energy T.I. Diatec Trentino 14
CMC Ravenna 12
Top Volley Latina 10
Sir Safety Perugia 10
Copra Piacenza 9
Exprivia Neldiritto Molfetta 9
Calzedonia Verona 6
Tonazzo Padova 4
Altotevere Città di Castello-Sansepolcro 3
Vero Volley Monza 1
Revivre Milano 0

 

da A.S. Volley Lube

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!