MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Eliminazione Civitanovese: commento post-gara di Luciano Patitucci

"Niente allarmismi: la gara contro la Jesina è stata decisa da episodi sfortunati", dice il Direttore della B&L

2.664 Letture
commenti
Luciano Patitucci

Scende copiosa la pioggia ormai da diverse ore: il debutto al Polisportivo della Civitanovese, seppur bagnato, fortunato non è stato di certo.

L’acqua che scende ed il risultato del campo non hanno però assolutamente fiaccato l’animo e lo spirito dei protagonisti rossoblu, che nella conferenza stampa post-gara di domenica 31 agosto, nonostante l’eliminazione dalla Coppa Italia, hanno continuato ad avere parole di grande fiducia circa il progetto che da qualche mese si va costruendo.

La fretta è cattiva consigliera ed i giudizi non vanno affrettati: stima e pazienza sono le armi migliori per affrontare qualsiasi cammino, e non c’è sfida migliore di un campionato che inizia.

Motivazioni e coraggio, dunque, ancora in cantiere, con il debutto stagionale contro il Matelica che lungi dal fare paura, riempie ancor più di ambizioni: un pronto riscatto è ciò che un po’ tutto l’ambiente si augura, per cancellare in fretta la piccola battuta d’arresto occorsa contro i leoncelli.

Una gara in cui sicuramente non tutto è stato da buttare: la stessa proprietà, per bocca del Direttore della B&L, il dott. Luciano Patitucci, presente in tribuna e poi volentieri in sala stampa, ha espresso parole di apprezzamento per quanto visto sul rettangolo verde, con un’analisi specifica che poco aveva da invidiare a quella dei tecnici di ruolo.

Alla prima ci può stare, le partite iniziali della stagione servono anche a questo: i miei complimenti alla squadra avversaria, che ha giocato molto bene. La Jesina copriva meglio gli spazi – il commento da “esperto” del dott. Patitucciera più tonica e aggressiva nel rubare la palla ed uscire, ed in più praticava una “gabbia” perfetta sul nostro portatore di palla. Noi, invece, siamo stati un po’ stanchi e “scollati”, ma sono sicuro che il Mister saprà prontamente correggere questi piccoli “difetti”. Ho molto apprezzato, ad esempio, infatti, l’ingresso di Ruzzier che quando è entrato aveva un altro passo ed ha contribuito a cambiar volto alla squadra“.

Nella ripresa la Civitanovese meritava il pareggio: al di là degli episodi, come il palo o l’annullamento delle nostre reti, che nelle partite ci sono sempre e vanno accettati, – continuava il Dg di B&L – la terna arbitrale ha, secondo me, per il resto, egregiamente fatto il proprio dovere. Onore dunque alla Jesina: noi abbiamo iniziato un gran bel progetto, sui piccoli errori si può lavorare, il mister che è stato scelto ha un talento per questo, un primo risultato negativo non ci abbatte di certo“.

da FC Civitanovese 1919

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!