MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Rapinarono supermercato a Porto Recanati: in arresto 31enne di Ostra e 40enne di Senigallia

Le indagini dei Carabinieri a una svolta dopo oltre un anno. Nei guai anche una ventenne senigalliese, denunciata

724 Letture
commenti
arresto dei Carabinieri, 112, manette

Nella giornata di lunedì 5 novembre, i Carabinieri della stazione di Porto Recanati, hanno dato esecuzione all’ordine di custodia cautelare emesso dal Gip del Tribunale di Macerata, la dott.ssa Maria A. Nocera, a sua volta emesso su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Macerata, in cui opera il Sostituto Procuratore Dott.ssa Micaela Piredda.

L’ordine di custodia, che concordava pienamente i risultati delle indagini condotte dai militari, ha così dato il via libera all’arresto di un 31enne residente ad Ostra, attualmente in cura presso una comunità di recupero della provincia di Rimini, che espletate le formalità di rito è stato dichiarato agli arresti domiciliari proprio all’interno di tale struttura, e di un 39enne residente a Senigallia, rintracciato a Bologna, che dopo l’arresto è stato trasferito presso la casa circondariale del capoluogo emiliano.

I due arrestati sono ritenuti gli autori della rapina, avvenuta in concorso, che si era registrata il 2 ottobre 2017 ai danni del supermercato “Coal” di Porto Recanati, dove, con la minaccia di un coltello alla cassiera, sono state rubate dalla cassa alcune migliaia di euro.

Subito dopo la rapina fu rinvenuto, abbandonato in un giardino, il coltello utilizzato dai rapinatori e le successive indagini messe in campo dai Carabinieri della stazione di Porto Recanati hanno permesso di individuare e mettere sotto controllo i due sospetti di Senigallia e Ostra, le cui foto sono poi state riconosciute dai tre commessi del supermercato, che si trovavano nell’esercizio commerciale al momento della rapina.

Al senigalliese è stato contestato anche il reato di minacce nei confronti di una commessa.

Una ventenne, anch’essa residente a Senigallia, che stando a quanto ricostruito dai Carabinieri agli ordini del Maggiore Enzo Marinelli, aveva il compito di aspettare i due rapinatori all’uscita del supermercato con l’auto, è stata invece denunciata a piede libero.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!