MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Macerata, riprendono le attività di “Pomeriggi in Quartiere 7X7” e e “Tempi supplementari”

Il vice sindaco D'Alessandro: "Vogliamo continuare a essere un punto di riferimento e di sostegno per le famiglie e i ragazzi"

524 Letture
commenti
Riavvio delle attività socio-educative a Macerata

Accompagnare i bambini e le famiglie in situazione di vulnerabilità anche economica in un percorso inclusivo, promuovere condizioni favorevoli per una crescita, uno sviluppo fisico, educativo ed emotivo sano e creare opportunità di socializzazione per costruire relazioni positive.

C’è tutto questo alla base delle attività socio educative rivolte alla cittadinanza che l’Amministrazione comunale, grazie ai progetti messi in campo dall’assessorato alle Politiche sociali, ripropone con l’inizio del nuovo anno scolastico.

“Vogliamo continuare a essere un punto di riferimento e di sostegno per le famiglie e i ragazzi, dare loro un supporto concreto e, alla luce del favore che hanno riscosso nelle precedenti edizioni, abbiamo deciso di replicare le iniziative Pomeriggi in quartiere 7×7 e Tempi supplementari – afferma il vice sindaco e assessore alle Politiche sociali Francesca D’Alessandro -. Nel primo caso offriamo nuovamente spazi educativi e aggregativi, diffusi, in grado di fornire ai giovani un’opportunità di socializzazione che consente di studiare e di avere quindi un aiuto gratuito per lo svolgimento dei compiti ma anche di vivere un tempo dedicato al gioco. Con Tempi supplementari, invece, l’Amministrazione comunale vuole accompagnare bambini e ragazzi, anche con disabilità, in un percorso basato sul principio di inclusione e sui sani stili di vita. Vogliano dare a tutti la possibilità di svolgere un’attività sportiva e vivere l’esperienza di un gruppo-squadra che possa includere, sostenere, insegnare, divertire e accompagnare sia nella quotidianità sia nella crescita, attraverso i valori di solidarietà e di rispetto delle regole”.

“Sono onorato di rappresentare il Faro per rinnovare questo sodalizio con il Comune di Macerata che va avanti oramai da anni – afferma Roberto Beccacece coordinatore territoriale della cooperativa Il Faro -. In particolar modo grazie mille ai Servizi per la fiducia e stima che ci è stata rinnovata anno dopo anno, per la realizzazione di questo ed altri progetti. La continuità e la condivisione di propositi comuni sono state la basi di questo successo condiviso”.

“Si rinnova per il terzo anno consecutivo la fiducia tra Comune e la Cooperativa il Faro per i ‘tempi supplementari’ – afferma Matteo Arzemi educatore della cooperativa Il Faro -. Questo progetto nasce con la voglia di utilizzare l’attività motoria per favorire l’inclusione. I ragazzi sono divisi in due gruppi, dagli 11 e dai 12 anni e dai 12 ai 18 anni, potranno sperimentare giochi provenienti da vari sport con un solo grande obbiettivo: divertirsi”.

“L’associazione Glatad Onlus ringrazia il Comune di Macerata e l’assessore ai Servizi Sociali che conferma la fiducia nell’operato dei suoi educatori nei Centri di aiuto compiti e attività ludico- ricreative, potenziati e diffusi ulteriormente nel territorio con il progetto ‘Pomeriggi in quartieri 7×7’ – interviene il presidente dell’associazione Glatad Maurizio Principi.-.Un ringraziamento va anche all’Ambito Sociale Territoriale 15, che ha creduto negli anni nella funzione educativa e di sostegno alla genitorialità di questi centri, che sono stati collocati all’interno del Servizio Educativo Territoriale a favore dei minori, proprio per dare un aiuto alle famiglie, far fronte alle difficoltà educative, promuovere il benessere di bambini e ragazzi, sostenere il loro percorso di crescita. Questo impegno educativo ha inoltre un valore di prevenzione del disagio e si ricollega ai progetti di prevenzione (Stammibene, Family Point) che ci vedono collaborare con il Dipartimento Dipendenze Patologiche dell’AST e con i quali c’è una concreta collaborazione; infatti il sostegno educativo, il supporto scolastico, le attività laboratoriali e ludico-ricreative, costituisco elementi di promozione della salute ed opportunità di cogliere i primi segnali delle varie forme del disagio e di intervenire tempestivamente, fornendo ai Servizi Sociali un’ulteriore strumento di intervento, flessibile e personalizzato, all’interno della rete degli interventi attivi. A volte è proprio nelle difficoltà scolastiche che si possono individuare i segni di un blocco, il segnale di qualcosa che non va e che si evidenzia nelle difficoltà di apprendimento. La possibilità di incontrarsi, di lavorare in gruppo aiuta sicuramente nei percorsi di confronto con gli altri, di integrazione di crescita e rappresenta un buon antidoto al ritiro sociale, alla solitudine che caratterizza in maniera allarmante i giovani del nostro tempo”.

Con l’apertura delle iscrizioni dal 9 al 20 ottobre, ritorna infatti Pomeriggi in Quartiere7X7 l’iniziativa dedicata alle famiglie, ai bambini e ai ragazzi dai 7 ai 14 anni organizzata in collaborazione con l’Ambito Territoriale Sociale 15, l’associazione Glatad onlus, la parrocchia Maria Strambi di Piediripa, la Scuola Civica di musica Stefano Scodanibbio e la Bocciofila di Sforzacosta.

Il progetto, nato per sostenere le famiglie sia da un punto di vista economico che educativo, offre attività ludico ricreative e di aiuto ai compiti in 6 sedi dislocate in zone differenti della città: due sedi al centro storico, a Il Sestante in vicolo Sferisterio, 26 e alla Scuola Civica di musica Stefano Scodanibbio in via Dell’Asilo,36, una sede a Santa Croce, al Centro per Famiglie (viale Indipendenza, 16) una sede a Collevario nel Salone del condominio solidale (via Pavese, 43), una sede a Sforzacosta alla Bocciofila e un ultima sede a Piediripa nell’oratorio parrocchiale. Per le iscrizioni è necessario scaricare l’apposito modulo dal sito del Comune e consegnarlo all’ufficio Servizi Sociali del Comune di Macerata, in viale Trieste 24, mentre per la sede di Piediripa è necessario recarsi il 31 ottobre all’oratorio parrocchiale dalle 16.30 alle 18.30. Per informazioni gli interessati possono telefonare all’educatrice del GLATAD Chiara Paoletti al numero 3493504585.

Al via anche Tempi Supplementari, iniziativa organizzata in collaborazione con la cooperativa Il Faro, nell’ambito di “Tutti X Uno”, il progetto che  ha l’obiettivo di promuovere lo sport come sano stile di vita e strumento di crescita per uno sviluppo psico-fisico ottimale e che valorizza l’aspetto più educativo dell’attività sportiva, trasformandola in un’occasione di partecipazione e socializzazione, soprattutto per i minori ed i ragazzi disabili potenzialmente a rischio di esclusione sociale, in condizione di svantaggio socio-economico o socio-relazionale.

L’iniziativa si svolgerà nei locali della parrocchia Santa Madre di Dio(piazzale Peschi, 1) e prevede, a partire da lunedì 16 ottobre, la partecipazione a laboratori ludico motori rivolti a bambini/e dai 6 agli 11 anni il lunedì dalle 15.30 alle 17, e per ragazzi/e dai 12 ai 18 anni il mercoledì dalle 15 alle 16.30.

Da lunedì 9 ottobre, sempre alla parrocchia Santa Madre di Dio, sono aperte le iscrizioni per la fascia 6/11 annidalle ore 15.30 alle 17, mentre per la fascia 12/18 da lunedì 17 ottobre, dalle ore 15.30 alle 17. La partecipazione è gratuita. Per informazioni gli interessati possono rivolgersi ai Servizi sociali del Comune | Ufficio di Promozione Sociale tel. 0733256243 / 0733256465.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!