MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Presentata la 30° edizione dell’Infiorata Corpus Domini di Castelraimondo

La manifestazione avrà inizio domenica 12 giugno

Presentazione della 30° infiorata di Castelraimondo

Spegne 30 candeline l’Infiorata Corpus Domini di Castelraimondo che torna con una bella serie di appuntamenti nella settimana dal 12 al 19 giugno 2022. La manifestazione, inserita nel cartellone del Grand Tour delle Marche, quest’anno colorerà ed animerà la città del Cassero con i classici quadri fioriti dei maestri infioratori locali e si arricchirà di diversi spettacoli e iniziative per rendere memorabile il 30esimo compleanno dell’evento principe dell’estate dell’entroterra maceratese.

Si parte domenica 12 giugno con l’inaugurazione del Festival dei Gruppi Folcloristici a cura del gruppo Folcloristico di Castelraimondo, che, come l’Infiorata, intratterrà gli appassionati fino a domenica 19 giugno. Sempre il 12 giugno musica itinerante con la Treia Street Band – Blues Brothers show che dalle ore 18 e 30 sfilerà da piazza Della Repubblica a piazza Dante passando per corso Italia.

Giovedì 16 giugno si entra nel vivo dell’Infiorata con il tradizionale taglio dei fiori in piazza Dante alle ore 20 e 30. Contemporaneamente aperitivo con il duo NudAcustica Live a cura del bar Eclissi sempre in piazza Dante. Alle ore 21 e 30 serata musicale con gli Stock84 a cura dell’AIDO-AVIS-ADMO in largo Rotabella.

Venerdì 17 giugno parte la realizzazione dei quadri fioriti in corso Italia. Dalle ore 21.00 gli infioratori si concentreranno lungo la via nel cuore della città e davanti alla chiesa della Sacra Famiglia per realizzare delle vere e proprie opere d’arte (23 quadri da 9×5 metri) che richiedono mesi di studio e preparazione e che fanno dell’Infiorata di Castelraimondo uno degli appuntamenti di questo genere più famosi di tutta Italia.

Sabato 18 giugno dalle ore 10.00 alle ore 14.00 (e anche domenica 19 giugno allo stesso orario), nella zona vicino agli impianti sportivi, spazio al laboratorio dell’Infiorata a cura del Grand Tour delle Marche per chi vuole cimentarsi nella realizzazione di un quadro fiorito con il quartiere Feggiani. Seguirà un bel pranzo a base di gnocchi dei Feggiani. Durante la mattinata, alle ore 11, taglio del nastro per la nuova area camper nella zona degli impianti sportivi a cura del Camper Club Il Cassero. Sabato sera alle ore 21 e 30 in piazza Della Repubblica appuntamento con la musica blues dei Paggio and the Giraffes, formazione internazionale capitanata dal giovane castelraimondese Matteo Paggi, che torna nella sua città dall’Olanda per una serata magica sotto al Cassero.

Domenica 19 giugno alle ore 18.30 Santa Messa nella chiesa della Sacra Famiglia e Solenne Processione del “Corpus Domini” con la partecipazione del Corpo Bandistico “Ugo Bottacchiari” di Castelraimondo. In serata gran finale in piazza Dante con la musica anni ‘90: dalle ore 22 dj set con dj Phil del Much More e dj Fargetta, attesissimo ospite direttamente da Radio Deejay, Radio m2o e dai miglior club e piazze d’Italia. Durante l’evento saranno anche estratti i numeri della tradizionale lotteria dell’Infiorata.

Un calendario ricchissimo di spunti per chi volesse visitare Castelraimondo nei giorni più intensi e colorati dell’anno. L’invito a passare in città arriva direttamente dalla conferenza di presentazione della 30esima edizione dell’Infiorata che si è tenuta nel pomeriggio di mercoledì 1 giugno in piazza Dante. Hanno preso la parola il sindaco di Castelraimondo Patrizio Leonelli, il consigliere regionale Renzo Marinelli, l’assessore alla Cultura Elisabetta Torregiani, l’assessore ai Servizi Sociali e Politiche Giovanili Ilenia Cittadini, la consigliera Valeria Lucarini, il presidente del consiglio comunale Luigi Bonifazi, il vice presidente dell’Unione Montana Potenza Esino Musone Fabio Aquila ed alcuni maestri infioratori che durante la presentazione hanno realizzato uno speciale quadro fiorito per l’occasione.

«Finalmente torniamo alla maestosità dei quadri pre pandemia – afferma il primo cittadino Leonelli – vivremo una bellissima edizione che di fatto aprirà l’estate di Castelraimondo che sarà ricca di manifestazioni simbolo della ripartenza del nostro paese e della nostra città. È bellissimo e quasi emozionante essere qui per me oggi a presentare per la prima volta da sindaco l’evento dell’Infiorata». A portare i saluti delle massime istituzioni regionali è stato il consigliere Marinelli. «Porto i saluti del presidente della Regione Acquaroli e del presidente della Provincia Parcaroli, spero che entrambi verranno a Castelraimondo per vedere con i loro occhi i colori dell’Infiorata – spiega Marinelli -. Ho vissuto tutte e 30 le edizioni dell’Infiorata da dentro l’amministrazione e non nascondo una certa emozione nel ricordarle e nel presentare questo nuovo evento. Ho tanti bei momenti nella memoria legati a questa manifestazione. Ci tengo a ringraziare coloro che in questi anni hanno sempre portato avanti l’organizzazione dell’Infiorata, dai primi che l’hanno ideata a quelli che ancora oggi proseguono questa bellissima storia». Gli ha fatto da eco il presidente del consiglio comunale Bonifazi che ha ricordato alcuni episodi delle vecchie edizioni, tra cui quella del 1997, «l’unica in cui purtroppo ha piovuto tantissimo facendo scomparire i quadri fioriti» ha aggiunto. A snocciolare l’intero denso programma è stata poi l’assessore Torregiani. «Presentiamo oggi l’evento più importante della nostra città – fa sapere Torregiani – 30 anni non sono pochi e seppur in maniera differente e ridotta sono orgogliosa di dire che non ci siamo fermati neanche durante la pandemia. Quest’anno abbiamo voluto fare qualcosa in più diversificando l’offerta degli eventi, che coinvolgono tutte le fasce d’età, compresa quella dei più piccoli con dei laboratori, fino ai ragazzi che tra sabato e domenica avranno due grandi eventi nelle due piazze della città. Abbiamo puntato anche sull’enogastronomia, coinvolgendo le attività della città e portando l’Infiorata nel piatto con la collaborazione con Tipicità. Grazie al compianto Maurizio Cavallaro vedremo protagoniste anche le scuole, che parteciperanno attivamente a questa edizione. Ringraziamo infine tutte le associazioni coinvolte, vero cuore pulsante della città e impegnate al massimo in questa settimana dell’Infiorata». Un evento che è molto importante per l’intero territorio, come ha spiegato il vice presidente dell’Unione Montana Potenza Esino Musone Fabio Aquila. «L’Infiorata è un valore aggiunto per tutto l’entroterra – conferma Aquila – una manifestazione che porta benefici a tutte le attività della zona e che per tanti anni ha fatto da mamma a diversi eventi nati in questo periodo». A seguire sono intervenute anche due infioratrici che hanno ribadito «l’importanza di questa manifestazione per il tessuto sociale cittadino, l’Infiorata unisce tutta Castelraimondo non solo per la settimana dell’evento, ma anche nei mesi precedenti – dicono emozionate -. È bellissimo riavere un calendario così importante di appuntamenti, ci mancavano tantissimo». Soddisfazione, infine, per l’assessore Cittadini e per la consigliera Lucarini, coinvolte in prima persona nella realizzazione di due quadri fioriti con le loro rispettive associazioni di cui fanno parte: «Sarà bello tornare in centro a lavorare sui quadri – hanno detto – un’occasione unica per ritrovarci con i nostri concittadini all’aperto e in uno scenario magnifico come quello dell’Infiorata».

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!