MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ricatto a luci rosse ai danni di una giovane, in manette tre uomini

I Carabinieri hanno arrestato un 33enne di San Severino, un 46enne di Montegranaro e un 59enne di origini romane

2.265 Letture
commenti
Carabinieri, gazzella

Nella tarda serata di lunedì 25 maggio i Carabinieri del comando di Macerata hanno tratto in arresto tre uomini di 33, 46 e 59 anni, per i quali l’accusa è di estorsione ai danni di una donna residente in provincia.

Secondo quanto appurato dai militari nel corso delle indagini, la giovane sarebbe finita nel mirino di M.M., 33enne di San Severino Marche che l’avrebbe minacciata di divulgare delle sue presunte foto “compromettenti” qualora lei non gli avesse consegnato 5.000 euro.

I tentativi di ricatto si sarebbero protratti per diverso tempo, finché la vittima del raggiro non si è infine recata dai Carabinieri raccontando tutto. D’accordo con le forze dell’ordine, ella ha quindi dato appuntamento al 33enne fingendo di acconsentire alla sua richiesta di denaro: invece di M.M., tuttavia, all’incontro si sono presentati il 46enne A.I. e il 59enne S.P., entrambi residenti in provincia di Fermo, i quali sono poi stati fermati dai militari nel giro di pochi minuti.

Lo stesso M.M. è stato individuato nelle vicinanze del luogo dello scambio, venendo immediatamente arrestato assieme ai suoi due complici: per lui si sono aperte le porte del carcere anconetano di Montacuto, mentre per A.I. e S.P. sono invece scattati gli arresti domiciliari. La perquisizione informatica dei dispositivi elettronici in uso al 33enne ha invece portato alla scoperta di alcuni fotomontaggi riguardanti proprio la donna vittima del tentativo di estorsione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!