MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Terminata la visita della delegazione maceratese nella città cinese di Zhaoqing

La prossima tappa nel Paese asiatico sarà a Taicang, legata a Macerata da una collaborazione iniziata nel 2016

Carancini in visita in Cina

Si è conclusa la prima parte della trasferta istituzionale in Cina della delegazione maceratese guidata dal sindaco Romano Carancini su invito ufficiale della Municipalità di Zhaoqing.

I tre giorni a Zhaoqing sono stati un’occasione proficua per approfondire la conoscenza della città cinese dove Padre Matteo Ricci visse e operò per sei anni e per consolidare il patto di amicizia sottoscritto dal sindaco di Zhaoqing Lyu Yiuyn e dal sindaco di Macerata Romano Carancini nell’agosto scorso.

L’accordo segue una linea privilegiata di internazionalizzazione con la Cina nei settori della cultura, dell’istruzione, del turismo e dell’economia; dopo Taicang, dunque, un’altra importante città orientale, collocata al centro della nuova Silicon Valley cinese nel triangolo Shenzhen, Canton e Hong Kong che, nonostante il futuro ipertecnologico, non dimentica ciò che Padre Matteo Ricci ha rappresentato, continuando a considerarlo una delle figure centrali della sua cultura e della sua storia. Lo dimostra la permanenza della pietra monumentale a ricordo del tempo che il gesuita maceratese trascorse a Zhaoqing e il progetto di dedicare a lui uno spazio della nuova citta. A testimoniarlo anche il centro studi universitario a lui intestato e infine i tanti scritti che ne tengono viva la memoria e l’insegnamento.

“Il patto di amicizia sottoscritto con il sindaco Lyu Yiuyn  –  afferma il sindaco Romano Carancini – ci dà la soddisfazione di rappresentare per la Cina e per città importanti come Zhaoqing un punto di riferimento per tenere salde le radici comuni, oggi più che mai attuali, tra civiltà lontane che si riconoscono nei valori dell’amicizia, dello scambio di conoscenze e della crescita fondata sull’umanesimo capace di rinnovarsi. D’altro canto la contestuale presenza di Università e Accademia valorizza appieno il sistema Macerata costituito dalla sinergia di attori che unendo i propri talenti accrescono il prestigio e l’autorevolezza di un territorio piccolo per dimensione ma grande a tal punto da affascinare l’altra parte del mondo.”

In questa occasione, infatti, unitamente alla città, hanno partecipato l’Università degli Studi di Macerata, rappresentata dalla Console Generale italiana a Canton Lucia Pasqualini e l’Accademia di Belle Arti di Macerata presente con le docenti delegate Francesca Cecarini e Mascia Ignazi.

Per quanto riguarda l’Ateneo maceratese ha sottoscritto con l’Università di Zhaoqing un memorandum d’intesa che dà ai due istituti l’opportunità di realizzare significativi progetti e scambi di esperienze didattiche. Buone idee e proposte sono scaturite anche per poter definire una futura collaborazione tra l’Accademia di Belle Arti e la stessa università di Zhaoqing che ha un importante dipartimento dedicato alle arti.

“Per l’Accademia di Belle Arti di Macerata – è il commento di Francesca Cecarini delegata dalla direttrice Rossella Ghezzi – l’incontro di Zaoqing può consentire nuove opportunità di crescita culturale all’interno della nostra offerta formativa verso un mondo attratto dalla professionalità del nostro corpo docente e da una città ideale per esprimere il talento delle arti”.

L’occasione della visita ha permesso al sindaco Romano Carancini di visitare anche il cantiere dell’avveniristico progetto di espansione “New Area” che nei prossimi anni proietterà Zhaoqing al centro di una crescita dell’intero quadrante a sud-est della Cina.

Da Zhaoqing  la delegazione maceratese oggi è partita alla volta di Taicang la città cinese legata a Macerata da un  importante e proficuo patto di amicizia stretto nel 2016  che interessa diversi ambiti, dallo sport al turismo, dall’economia all’educazione per finire all’arte e alla cultura. Si tratta di un’ulteriore importante opportunità di approfondimento della cooperazione già attiva tra le due città anche alla luce del futuro coinvolgimento dei comuni del territorio della Marca Maceratese.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!