MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Terremoto: incontro post-sisma a Tolentino, presenti Ceriscioli, Errani,

Cittadini, professionisti, volontari, addetti ai lavori hanno riempito il Teatro Santo Stefa

1.845 Letture
commenti
Edificio crollato a Tolentino - foto di Melvin Mancini

Un ottimo bilancio quello inerente all’incontro post-sisma tenutosi a Tolentino. Cittadini, addetti ai lavori, professionisti, volontari che hanno partecipato e partecipano tutt’ora all’attività di ricostruzione post-sisma, si sono recati all’incontro al Teatro Santo Stefano per parlare di ricostruzione e soprattutto di ripresa economica.

Ad introdurre l’incontro è stato il Sindaco Giuseppe Pezzanesi, il quale ha aperto il dialogo descrivendo lo stato dei lavori fino ad ora e fornendo i dati necessari. Dopo di lui, il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, che invece ha spiegato le misure del decreto adottato dal Governo in merito alle zone colpite dal sisma.  Presenti anche il Commissario Straordinario per la ricostruzione Vasco Errani e il Direttore dell’Ufficio speciale per la ricostruzione post sisma 2016 Cesare Spuri; i quali insieme  al Presidente della Regione Marche hanno evidenziato le misure specifiche per la rinascita dei territori fortemente provati dall’emergenza; come ad esempio per gli edifici danneggiati per i quali è sufficiente un rafforzamento locale da fare immediatamente senza far pagare gli inquilini.

Roberto Orefici Rosi ha portato i saluti del Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, il quale non è potuto essere presente all’incontro. Molte le domande esposte dal pubblico, circa due ore di dibattito in cui sono stati chiariti dubbi e incertezze, ma anche spiegate le possibili vie per un nuovo sviluppo economico.

Il futuro si ricostruisce da adessoha detto il Presidente Ceriscioli –  la Regione Marche è al fianco di tutti i cittadini che possono procedere immediatamente con i lavori di riparazione e rafforzamento locali sugli edifici danneggiati (scheda aedes esito b) o non utilizzabili (scheda fast) con danni lievi stimati dal proprio tecnico, senza alcun esborso economico . basta dare l’incarico a un professionista abilitato, firmare la comunicazione di avvio lavori e la domanda di contributo e segnalare gli estremi del conto corrente all’ufficio speciale per la ricostruzione“.

Infine il sindaco Pezzanesi ha ringraziato tutti i partecipanti, non solo per la presenza ma anche per la compostezza con cui hanno partecipato all’incontro, un segno di responsabilità e di rispetto. Ha, inoltre, ribadito, che ci saranno anche riunioni di questo genere in favore dei cittadini e di tutti coloro che stanno vivendo in prima persona questa difficile situazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!