MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Rifiuti e disoccupazione: gli incentivi del Comune di Tolentino

Predisposto un fondo da 40mila euro per famiglie, imprese e giovani in difficoltà per via della crisi economica

4.239 Letture
commenti
Tolentino, piazza della Libertà

Nel corso di questi ultimi anni per effetto del perdurare della crisi economica che colpisce le famiglie e le imprese si trovano in difficoltà a far fronte al pagamento delle imposte Comunali aumentate per effetto dei tagli ai trasferimenti statali che hanno colpito i Comuni.

Queste difficoltà stanno creando sempre maggiori richieste di sostegno a soggetti che hanno difficoltà a reperire alloggi in affitto a canoni contenuti, al pagamento di bollette e di tasse.
L’Amministrazione comunale di Tolentino vuole confermare per il 2015 e dare una risposta concreta concedendo un contributo a quanti giovani imprenditori intendono avviare una nuova iniziativa, alle famiglie numerose o per far fronte al pagamento della Tari. Pertanto è intenzione dell’Amministrazione confermare per il 2015 anche la concessione di contributi a sostegno delle attività commerciali del centro storico. Inoltre è intenzione prevedere un contributo a favore di soggetti che nei primi due anni si trovino in cassa integrazione o in disoccupazione e debbano pagare rate di mutuo sull’abitazione di proprietà o affitti superiori ad €.300,00 mensili.

Queste le riduzioni e o forme di contributo previste:

Rimborso TARI per nuclei familiari numerosi.
Per le famiglie residenti a Tolentino da almeno 5 anni con tre o più figli che hanno a disposizione un solo reddito ed un ISEE inferiore ad €.6.500,00 ( ISEE pari a quello fissato dallo Stato per i Bonus su Luce e Gas) è prevista la concessione di un contributo a parziale rimborso della TARI 2015. Tale contributo sarà concesso previa emanazione di apposito bando ai soggetti che, rientrando nei requisiti, ne faranno richiesta nei tempi fissati dal bando.

Contributo TARI per i giovani imprenditori
Viene fissato un contributo a rimborso di quanto pagato a titolo di TARI per i giovani imprenditori (di età inferiori a 35 anni) che diano vita ad una nuova attività imprenditoriale. Tale contributo sarà concesso relativamente ai primi 4 anni di attività e sarà ad integrale copertura della TARI dovuta.

Contributo per incentivo alle attività commerciali
Il contributo è concesso alle seguenti categorie economiche che abbiano registrato un calo del volume d’affari /fatturato rispetto al 2013: Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub; mense, birrerie, hamburgherie; bar, caffè, pasticcerie; ortofrutta, pescherie, fiori, pizza al taglio; banchi di mercati in genere, alimentari;
Stabilire un contributo nei seguenti importi: €.300,00 per attività con superfici comprese tra 0 mq e 100 mq; €.250,00 per attività con superfici comprese tra 101 mq e 200 mq; €.200,00 per attività con superfici comprese tra 201 mq e 350 mq;

Contributo per soggetti in cassa integrazione o in disoccupazione
contributo a favore di soggetti che nei primi due anni si trovino in cassa integrazione o in disoccupazione e debbano pagare rate di mutuo sull’abitazione di proprietà o affitti superiori ad €.300,00 mensili; il contributo sarà pari ad €.100,00

Per tutti i contributi sarà pubblicato avviso contenente i modelli di domanda e le autocertificazioni da produrre unitamente all’istanza di concessione. La Giunta ha stanziato un fondo per far fronte alla concessione di contributi e a sostegno delle casistiche per un importo di 40 mila euro.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!