MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Recanatese corsara, il derby è giallorosso

I leopardiani espugnano Castelfidardo con Di Iulio e brindano ad un successo atteso da 7 turni

2.964 Letture
commenti
Gianfranco Di Iulio

Vittoria di platino per la Recanatese, che ritorna al successo dopo un’astinenza che durava da sette turni. E’ stata una zampata di Di Iulio verso la metà del primo tempo a regalare la vittoria alla squadra di Amaolo che si è presentata al Galileo Mancini di Castelfidardo in condizioni di estrema emergenza.

Non erano disponibili né lo squalificato Patrizi, né gli infortunati Gigli e Comotto (quest’ultimo,che in settimana aveva avuto problemi alla schiena, addirittura in tribuna). Traini ha giocato con la febbre, mentre Narducci è sceso in campo con una mascherina protettiva per una frattura al naso subita in allenamento. Amaolo schiera dall’inizio l’under Gleboki, debuttante assoluto, al centro della difesa in coppia con Narducci. Anche l’ex mister della Recanatese Roberto Mobili ha avuto i suoi problemi di formazione, viste le squalifiche di Cavaliere, unica prima punta a disposizione dei biancoverdi e dell’under Cervellini.

Decide come dicevamo il centrocampista Di Iulio, abile a sfruttare una mischia in area con un sinistro che ha fulminato l’estremo difensore fidardense. Ma va detto che il Castelfidardo ha cercato con insistenza il pari, creando diverse occasioni da rete che un ottimo Verdicchio ha sventato. Questa volta la buona sorte ha sorriso ai leopardiani dopo tante buone prestazioni non accompagnate dai punti che la squadra di Amaolo avrebbe meritato. Anche i giallorossi hanno creato pericoli dalle parti di Aniadiegwu. Nel primo tempo un lancio di Di Iulio mette Marolda a tu per tu con il portiere avversario ma l’attaccante leopardiano finisce a terra dopo un contrasto con Fermani, l’arbitro fa proseguire. Lo stesso Marolda, poco prima, si presentava in area grazie ad un assist in profondità di Pasquini, ma il sinistro dell’attaccante della Recanatese non centra lo specchio. Nella ripresa i locali cercano il gol del pareggio ma Verdicchio e l’imprecisione dei giocatori biancoverdi fanno sì che il punteggio rimanga invariato.

Una vittoria per la Recanatese dal peso specifico enorme, che arriva contro una diretta concorrente e permette ai giallorossi di tirarsi fuori dalla zona paly out grazie ai risultati delle altre formazioni invischiate nella lotta per non retrocedere.
CASTELFIDARDO: Aniadiegwu, Belelli, Grottini (15’st Taddei), Urbinati, Fermani, Capparuccia, Tassi, D’Alessandro, Simoncelli, Sbarbati, Alessandroni. Allenatore:Roberto Mobili

RECANATESE: Verdicchio, Mosconi, Brugiapaglia, Scartozzi, Gleboki, Narducci, Di Iulio, Traini (33’st Moriconi), Marolda, Garcia (19’st Galli), Pasquini (40’st Rapaccini). Allenatore: Daniele Amaolo

ARBITRO ED ASSISTENTI:Natilla (Molfetta); Dell’Olio (Molfetta), Pansini (Bari)

MARCATORI: 22′ Di Iulio

AMMONIZIONI: Belelli, Capparuccia, Taddei, Garcia

 

da US Recanatese

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!