MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Recanatese fermata dal Chieti

Altra buona prestazione dei leopardiani, ma al "Tubaldi" finisce a reti bianche. Le considerazioni post gara dei protagonisti

1.970 Letture
commenti
Recanatese-Chieti

Finisce in parità la gara tra Recanatese e Chieti. La Recanatese era priva di due pilastri del centrocampo come Traini e Scartozzi, entrambi squalificati come l’under Candidi. Rientrava Narducci dopo un stop per infortunio durato per circa un mese. Al centro della difesa la coppia Narducci e Comotto hanno svolto lavoro di ordinaria amministrazione, non andando mai in sofferenza e proponendosi spesso e volentieri in avanti.

Gli esterni in difesa erano capitan Patrizi da una parte e dall’altra Mosconi che ha dimostrato anche ogi tutta la sua grinta. A centrocampo Di Iulio e Moriconi (ottima prestazione di quest’ultimo) erano gli interni, con Gigli e Monachesi larghi sulle fasce. Galli e Marolda formavano la coppia d’attacco. Il Chieti, privo degli squalificati Prinari, Vitale e Rapino, si schierava con un 4-3-3. Tra i pali l’under Placidi, capitan Del Grosso e Giron erano gli esterni di difesa con Cucinotta (ammonito, salterà la prossima gara per squalifica) e Sbardella centrali. A centrocampo il rientrante Di Pietro era il centrale con Navarro (classe 1997!) e l’ex Civitanovese Perfetti più larghi. In attacco il trio formato da Corvino (non pervenuto), Esposito(mai insidioso) e lo sgusciante Orlando.

La formazione di Amaolo ha fatto la partita, non subendo praticamente mai un tiro in porta e non correndo rischi particolari. Francamente ci si aspettava qualcosa in più dal Chieti, squadra che almeno al Tubaldi ha dimostrato di non essere all’altezza delle ambizioni societarie. Tornando ai giallorossi, come confermato anche da mister Amaolo negli spogliatoi, i conti non tornano. Le prestazioni ci sono ma la vittoria non arriva ed anche i gol si fanno attendere da 292 minuti (ultima rete messa a segno su rigore da Galli a Termoli). Va comunque rimarcato che la formazione giallorossa si è dimostrata all’altezza di squadre partite con ben altre ambizioni e sopratutto nelle ultime tre gare, con Matelica, Civitanovese e nella partita di oggi contro il Chieti, la Recanatese ha giocato con grande determinazione e sagacia tattica che però non sono state sufficenti a portare a casa la vittoria malgrado la prestazioni lo avrebbe meritato. Come ad esempio oggi ma stavolta non è stata l’imprecisione a tradire, bensì un pizzico di malasorte. Si, perchè se il colpo di testa di Galli al 25′ della ripresa (una delle rarissime emozioni del secondo tempo) fosse andato qualche centimetro più in basso anzichè colpire la traversa, probabilmente i commenti sarebbero diversi. Recriminare su ciò che è stato è oramai esercizio inutile, bisogna voltare pagina e preparare con massima dedizione la prossima trasferta in casa di un’Amiternina che oggi è andata a riacciuffare il pari contro il Celano, dopo essere andata sotto addirittura per 2-0. Questo campionato si sta confermando più agguerrito e livellato che mai, puoi vincere o perdere con chiunque e la differenza spesso non è fatta dal gioco, bensì dagli episodi che possono far pendere l’ago della bilancia da una parte piuttosto che dall’altra.

Peccato, ancora un’altra buona prestazione come quella offerte contro grandi squadre come Matelica e Civitanovese ma la vittoria non arriva – afferma l’allenatore della Recanatese Amaolo Concediamo pochissimo ai nostri avversari ma mancano i tre punti, i conti non tornato. Oggi i ragazzi avrebbero meritato il successo per come hanno tenuto il campo. Speriamo che le prossime volte, le buone prestazioni siano supportate anche dalle vittorie che ci servono come il pane. Un pareggio che ci sta stretto, il sacrficio e l’abnegazione dimostrata dai miei ragazzi avrebbero dovuto portarci alla vittoria. Non dimentichiamo che giocavamo con pedine che non avevano i 90 minuti nelle gambe, ma sono soddisfatto per come hanno tenuto. I gol che non arrivano? Diciamo che in qualche occasione c’è stato anche un pizzico di sfortuna come dimostra la traversa su splendido colpo di testa di Galli. Altre volte c’è mancata la necessaria cattiveria sotto porta“.

C’è un pò di rammarico perchè potevamo vincere questa partita – dice il difensore della Recanatese Narducci abbiamo dato il massimo, facendo il possibile per conquistare la posta piena e per questo non possiamo rimproverarci nulla. Le prestazioni che stiamo affrendo da diverse settimane dimostrano che siamo una squadra in salute,che ha compattezza, riuscendo a mettere in difficoltà formazioni di ottimo livello. Questo ci deve dare convinzione che possiamo avere un ruaolo importante in questo campionato. Il campionato è tanto equilibrato, non esistono partite semplici o difficili ed ogni domenica dobbiamo giocare con il massimo dell’impegno e dell’intensità, con la consapevolezza delle nostre forze“.

Piero Zuccarini,allenatore in seconda del Chieti, oggi sostituiva in panchina mister Ronci che scontava la prima delle tre giornate di squalifica inflitte dopo la gara contro la Maceratese: “Siamo venuti a Recanati per fare la gara, ma l’atteggiamento delle Recanatese ci ha in qualche maniera costretto a cambiare i nostri piani. Stiamo soffrendo assenze importanti, i nostri ragazzi ce l’hanno messa davvero tutta, alcuni a fine partita avevano addirittura i conati di vomito. In questo momento la nostra forza è il gruppo, speriamo di recuperare qualche giocatore importante per poter fare noi la partita, visto che in questo periodo non possiamo permettercelo“.

 

RECANATESE-CHIETI 0-0

RECANATESE: Verdicchio, Patrizi, Mosconi, Di Iulio, Comotto, Narducci, Gigli, Moriconi(23’st Garcia), Galli(47’st Agostinelli Luca), Monachesi, Marolda(41’st Latini). Allenatore: Amaolo

CHIETI: Placidi, Del Grosso, Giron, Perfetti, Sbardella, Cucinotta, Navarro(36’st Giammarino), Di Pietro(23’st Marfisi), Corvino, Esposito, Orlando(43’st Carlini). Allenatore: Zuccarini (squalificato Ronci)

ARBITRO ED ASSISTENTI: Cascella (Bari); Gregorio (Bari), Mittica (Bari)

AMMONIZIONI: 19′ Cucinotta (C), 1’st Moriconi (R), 21’st Di Pietro (C), 46’st Del Grosso (C)

CORNER:3-2

MIN.RECUPERO:1’p.t.; 4′ s.t.

 

CRONACA 1º TEMPO

2′ Rinvio corto di Placidi, intercetta Galli che serve Marolda; quest’ultimo si invola verso la porta ma Navarro è più veloce e chiude bene l’attaccante giallorosso

5′ Galli appoggia in area per Gigli che non riesce a raggiungere la palla anche perchè ostacolato da un difensore del Cieti, Placidi si avventa sulla palla e la fa sua

8′ Pericolo per la Recanatese, Sbardella a pochi passi sugli sviluppi di un corner non arriva sul pallone a pochi passi da Verdicchio

9′ Gigli ci prova dai venti metri, tiro forte che sorvola la traversa

11′ Ancora Gigli ha spazio e prova a soprendere Placidi dalla distanza, conclusione che si spegne di poco alta

13′ Assist in profondità di Galli per Monachesi che aggancia bene in area ma spara alto in girata

20′ Moriconi conquista palla, entra in area ma conclude debolmente e Placidi può bloccare senza problemi. Pochi istanti prima punizione dal limite dell’area, tocco di Marolda per Galli, un difensore ribatte

24′ Marolda anticipa un avversario, guadagna qualche metro e conclude dal limite dell’area con un rasoterra che viene parato a terra dal portiere ospite

26′ Giron ci prova di sinitro quasi da centrocampo, Verdicchio blocca una conclusione non troppo innocua

32′ Marolda si ritrova la palla sui piedi dopo un rimpallo, conclusione di sinistro da fuori area ma la traiettoria non centra lo specchio della porta

39′ Giron ci prova su calcio piazzato dai trenta metri, traiettoria velenosa ma Verdicchio si fa trovare pronto e blocca a terra

CRONACA 2º TEMPO

15′ Nessuna azione degna di rilievo nel primo quarto d’ora di gioco della ripresa

25′ Traversa della Recanatese! Galli colpisce bene di testa su assist di Patrizi e la palla si stampa sulla traversa, occasionissima per la Recanatese

29′ La ripresa, a parte la traversa colpita da Galli, sta offrendo veramente poco

30′ Gigli scarica per Di Iulio che colpisce bene dai venti metri e la palla sfiora l’incrocio dei pali, altra occasione per la Recanatese

 

Foto dal gruppo facebook Recanatese news

 

da US Recanatese

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!