MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Macerata, aperto al pubblico il nuovo centro civico “Piediripa unita e solidale”

La struttura sarà disponibile ogni giovedì pomeriggio tra le 15.30 e le 18.30

Nuovo centro civico a Piediripa

Centro civico “Piediripa unita e solidale”è il nome del centro di quartiere della frazione maceratese che oggi rivive con un’apertura strutturata grazie all’impegno di volontari dell’associazione Albero dei Cuori e Anteas. E’ stato presentato oggi dall’assessore alla Partecipazione Federica Curzi e dall’assessore alle Manutenzioni e Riqualificazioni Narciso Ricotta, insieme al presidente Anteas, Nazzareno Tartufoli, e al vice presidente di Albero di Cuori, Franco Forti.

“Questa iniziativa – ha detto l’assessore Federica Curzi – che favorisce e valorizza la vita di quartiere e rientra nelle linee guida dell’amministrazione comunale in questo ambito, che vanno nella direzione di dotare ciascun quartiere di un centro civico, come è avvenuto in questi anni in cui quasi tutte le circoscrizioni sono state riaperte con una nuova vita come centro civico. Lo spirito di sussidarietà proprio dell’Amministrazione si esprime in particolare in iniziative come queste.”

Sosteniamo un patrimonio di valori che con la chiusura dei comitati dei quartieri è stato disperso e che è oggi ancora molto vivo ma non valorizzato – ha aggiunto l’assessore Narciso Ricotta.  “Un anello importante tra il Comune e la gente, un luogo non solo di incontro ma anche di riferimento per segnalazioni e necessità che possono essere portate all’attenzione delle istituzioni e strutture competenti di dare risposte e servizi. Per questo diamo vita a un centro di quartiere in questa parte della città che, al pari delle altre, ha una propria precisa connotazione e vitalità e lo facciamo con esempi e progetti positivi come quelli portati avanti da Anteas e Albero di Cuori”.

Dei progetti hanno parlato Nazzareno Tartufoli e Franco Forti. Tra questi c’è Fuori Classe, illustrato dall’ideatore e promotore Antonio Quaranta e finalizzato a dare l’opportunità di fare sport o altre attività, in linea con le proprie passioni e interessi, ai ragazzi tra i 6 e i 13 anni che non ne avrebbero altrimenti la possibilità. “Con Fuoriclasse il bambino e ragazzo entra in un percorso che gli garantisce continuità nella pratica di attività sportive o culturali per cui l’associazione affronta un costo pro capite di circa 500 euro” ha detto Quaranta. Viene finanziato con varie iniziative tra cui quest’anno un diario scolastico motivazionale, “Fuoriclasse” appunto, con i racconti di persone che hanno realizzato i propri sogni e sviluppato i propri talenti, esempi positivi e di incoraggiamento per i ragazzi. Ogni mese un racconto da parte di persone che sono riuscite a realizzare i loro progetti e l’ultimo mese lasciato al racconto del ragazzo che possiede il diario. Tra tutti i racconti sarà selezionato quello da raccontare a tutti a sua volta.

Tante ancora le iniziative in programma nel quartiere a cominciare dalla 4° edizione della Festa della Solidarietà il 1 settembre e dalla settimana di Festeggiamenti per San Vincenzo Maria Strambi, dal 7 al 15, con un ricco programma.

Il centro civico sarà aperto ogni giovedì dalle 15.30 alle 18.30 dalle volontarie Simonetta Simonetti e Anna Siroti che si faranno promotrici di tante iniziative di aggregazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!