MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Svelata a Macerata una lapide commemorativa per il bombardamento del 3 aprile 1944

Nell'occasione perirono 129 persone, cui si aggiunsero all'incirca 200 feriti

Lapide in memoria del bombardamento di Macerata

“Una lapide è per ricordare, è per la memoria delle future generazioni, è per ognuno di noi per soffermarsi durate il percorso e rendere onore alle vittime civili del bombardamento su Macerata”.

Sono le parole del sindaco Romano Carancini durante la cerimonia per il 75° anniversario del bombardamento di Macerata avvenuto il 3 aprile 1944, in cui è stata scoperta una lapide ricordo in via Pannelli, nei pressi di vicolo della Nana, pesantemente colpito dalle bombe inglesi durante la Liberazione. Persero la vita 129 civili e 200 rimasero feriti. A questo bombardamento ne seguirono altri tre il 2 e il 14 giugno e l’11 luglio stesso anno.

Alla cerimonia, organizzata dal Comune e dall’Associazione Vittime civili di guerra guidata da Sandra Vecchioni, hanno partecipato le autorità civili e militari e le associazioni combattentistiche e d’arma con i loro labari, gli assessori Narciso Ricotta e Stefania Monteverde e Anna Maria Scisci, nipote dell’unico superstite alle bombe dell’omonima famiglia che perse ben otto membri d’età compresa tra i 6 e i 77 anni di età. Dopo la deposizione della corona messa in suffragio celebrata da don Elvio Re.

Comune di Macerata
Pubblicato Mercoledì 3 aprile, 2019 
alle ore 15:54
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!