MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Continuano i lavori per ristabilire la viabilità sulla strade provinciali del Maceratese

Compiuta una serie di sopralluoghi da parte di esponenti della Provincia e dell'Anas

5.432 Letture
commenti
Sopralluoghi lungo le strade provinciali del Maceratese

Una giornata, quella di mercoledì 6 marzo, interamente dedicata dal Presidente della Provincia e dal Soggetto Attuatore ing. Soccodato e dal suo staff alla verifica dello stato dei lavori sulle diverse strade provinciali all’interno del cratere.

Il lungo giro è iniziato a Caldarola con un sopralluogo sulla variante della strada regionale 502 dove la realizzazione della bretella di collegamento con la provinciale Belforte Caldarola è a buon punto.

L’ing. Soccodato, l’ing. Franciscis ed altri tecnici responsabili dei diversi cantieri si sono quindi spostati sulla Provinciale Pian di Pieca – Monastero – Fiastra dove è stato accertato l’avanzato stato dei lavori.

Un progetto, quello della strada in questione, redatto in piena sintonia con la Provincia e poi appaltato per 4.337.000,00 euro dal Soggetto attuatore incaricato del ripristino di tutta la viabilità comunale provinciale e statale danneggiata dal terremoto.

Come si ricorderà, per la messa in sicurezza dell’arteria, si è intervenuti in particolar modo sulla protezione del piano stradale istallando reti protettive e paramassi sulle dorsali costituite in parte da rocce particolarmente friabili.

Altra tappa è stata fatta a Fiastra dove con il Sindaco Castelletti ed il Vice Sindaco Scaficchia sono state affrontate questioni strettamente connesse alla sistemazione di alcune strade comunali.

Successivamente a Pieve Torina, il Sindaco Gentilucci, il Presidente e gli altri tecnici hanno insieme verificato lo stato dei lavori sulla provinciale Pievetorina – Colfiorito, dove sono aperti diversi cantieri tra i quali uno è prossimo alla chiusura per il completamento delle operazioni di ripristino.

“Mi sento in dovere di ringraziare – ha detto il sindaco di Pievetorina Gentilucci – la Provincia nella persona del Presidente Pettinari e l’ing. Soccodato dell’ANAS per il loro impegno che ha consentito il ripristino della Pievetorina – Colfiorito; quando si lavora in sintonia  – ha proseguito il sindaco – si ottengono risultati eccellenti tant’è che l’intervento sulla Pievetorina – Colfiorito rappresenta il primo vero lavoro della ricostruzione portato a termine nel nostro Comune con i fondi pubblici.”

Altro sopralluogo è stato effettuato sulla Visso – Ussita dove solo qualche giorno fa sono ripresi i lavori ed è stato ripristinato il senso unico alternato di giorno e la chiusura al traffico di notte sulla galleria per favorire le ultime operazioni relative al definitivo consolidamento della volta.

I lavori, come già anticipato, dovrebbero terminare nel giro di due o tre settimane al massimo.

Un’ulteriore sopralluogo è stato eseguito sulla provinciale Visso – Castel Sant’Angelo, arteria in cui i lavori furono divisi in tre lotti.

Anche qui i lavori sono praticamente giunti al termine; resta da fare solo la pavimentazione per la quale si attendono tempi e temperature adatte per la loro esecuzione.

La tappa conclusiva della giornata è stata effettuata nei pressi del cantiere dell’ultimo lotto vicino al ristorante la Fiorita, attualmente inagibile per i danni provocati dal terremoto.

In questa sede è stato fatto il punto sui lavori riguardanti la Pian Perduto, strada provinciale che collega Castel Sant’Angelo a Castelluccio; l’ing. Soccodato, De Franciscis, il Presidente Pettinari, il sindaco di Castel Sant’Angelo sul Nera Falcucci e i tanti responsabili dei cantieri visitati, hanno incontrato le imprese con le quali hanno fatto un primo programma per la ricostruzione di un tratto stradale che necessita di palificazioni.

Per l’escavazione dei pozzi verrà portata a breve sul posto una macchina speciale indispensabile per le perforazioni del caso.

In ultimo, dopo aver fatto il punto, si sono dati appuntamento al prossimo mese per valutare nuovamente lo stato dei lavori.

“Una giornata sicuramente utile – riferisce Pettinari – dove è stata fatta una verifica sullo stato dell’arte e tutti, nei rispettivi ruoli, hanno contribuito alla risoluzione delle criticità emerse durante i sopralluoghi. Al termine della giornata sono stati anche discussi ulteriori interventi per il completamento dei cantieri in corso. La viabilità – ha sottolineato Pettinari – è un elemento essenziale per la ripresa ed il rilancio delle comunità locali ed occore quindi muoversi con celerità.”

“Esprimendo i miei più sinceri sentimenti di gratidudine all’ing. Soccodato ed al suo Staff non posso nascondere il fatto che è alquanto singolare – ha commentato il Sindaco Falcucci – assistere al rispristino delle viabilità senza purtroppo vedere un significativo passo in avanti per quanto concerne la ricostruzione.”

“L’ANAS, quale Soggetto Attuatore – ha spiegato l’ing. Soccodato – ha provveduto alla progettazione esecutiva del 98% del valore degli interventi compresi nei primi due stralci del programma per un investimento di circa 185 milioni di euro previsti in Provincia di Macerata.

Sono già stati appaltati i lavori per la realizzazione di 139 interventi, per un valore di circa 172 milioni di euro, pari al 92% dell’investimento previsto sul territorio provinciale.

Risultano attualmente in corso o ultimati i lavori per la realizzazione di 122 interventi per un importo di circa 143 milioni di euro pari al 76%.”

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!