MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Omicidio di Pamela Mastropietro, al via a Macerata il processo a carico di Innocent Oseghale

Il 29enne nigeriano è accusato di omicidio, violenza sessuale, occultamento e vilipendio di cadavere

802 Letture
commenti
Il tribunale di Macerata

Ha avuto inizio presso il Tribunale di Macerata il processo a carico di Innocent Oseghale, unico indagato per la vicenda relativa all’omicidio della 18enne Pamela Mastropietro, la giovane uccisa e fatta a pezzi a Macerata il 30 gennaio dello scorso anno.

Oseghale, su cui gravano le accuse di omicidio, violenza sessuale, occultamento e vilipendio di cadavere, ha fatto il suo arrivo nel corso della mattinata, atteso all’esterno della struttura dai familiari della vittima e da un gruppo di manifestanti, ai quali la Questura ha negato la possibilità di attendere l’imputato nel piazzale del Tribunale per motivi di ordine pubblico.

Come già dichiarato in più riprese a partire dall’agosto scorso, Oseghale ha sì ammesso di aver smembrato il cadavere della ragazza, rifiutando però ogni addebito nei suoi confronti per quanto concerne la violenza sessuale, laddove secondo il nigeriano vi sarebbe stato un rapporto consenziente, e soprattutto l’assassinio di Pamela.

Presenti all’udienza entrambi i genitori della giovane. La prossima tappa del procedimento giudiziario è prevista per mercoledì 6 marzo: successivamente, tra le decine di persone chiamate a testimoniare, sono in programma le audizioni sia del collaboratore di giustizia che accusò Oseghale sia di Desmond e Awelima Lucky, anch’essi inizialmente indagati per la morte della 18enne.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!