MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Resti umani ritrovati nei pressi dell’Hotel House di Porto Recanati, c’è un indagato

Per la morte della 15enne Cameyi Mossammet è stato infatti accusato l'ex-fidanzato della giovane

766 Letture
commenti
L'Hotel House di Porto Recanati

Il caso relativo alla morte della 15enne Cameyi Mossammet, i cui resti erano stati trovati nel marzo scorso nel corso di alcuni controlli effettuati in prossimità dell’Hotel House di Porto Recanati, potrebbe essere vicino a un’importante svolta.

L’allora fidanzato della giovane, scomparsa nel maggio del 2010 in circostanze alquanto misteriose, è stato infatti accusato di omicidio e occultamento di cadavere da parte della Procura della Repubblica di Macerata.

A carico del ragazzo, ventenne all’epoca dei fatti e residente in quel periodo proprio nell’enorme palazzone situato alla periferia di Porto Recanati, sarebbero emersi elementi decisamente incriminanti, come la presenza di sangue all’interno della sua abitazione e le riprese di alcune telecamere che lo avrebbero immortalato in compagnia della 15enne nel giorno della scomparsa di quest’ultima.

Il giovane tuttavia non ha potuto rispondere alle accuse degli inquirenti, in quanto tornato in Bangladesh (suo paese d’origine) nel periodo successivo alla sparizione di Cameyi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!