MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Successo a Civitanova Alta per la giornata inaugurale del festival Popsophia

Il primo giorno dell'evento denominato "Dreams are my reality" ha visto accorrere sul posto centinaia di persone

Festival Popsophia a Civitanova

Grandissimo successo per la giornata di apertura del Festival di Popsophia “Dreams are my reality” e che ha visto una Civitanova Alta gremita di persone fin dalle prime ore del pomeriggio.

“Popsophia a Civitanova Alta, dopo 6 anni di assenza, non è un ritorno al passato ma un ritorno al futuro – hanno dichiarato dal palco il sindaco Fabrizio Ciarapica e l’assessore alla cultura Maika Gabellieri – Civitanova si è ripresa Popsophia e l’ha rilanciata con un progetto culturale nazionale come dimostra l’incredibile pubblico che sta affollando entusiasta tutte le location della città.”

Alle 21.30 una Piazza della Libertà stracolma ha accolto un ospite d’eccezione, Philippe Daverio, eclettico saggista e critico d’arte noto nel panorama artistico internazionale che, con l’accompagnamento delle esecuzioni live della band Factory, ha incantato il pubblico con la Lectio Magistralis Pop Art, da Andy Wharol allo smartphone: “La pop art ha segnato un’epoca e ha influenzato in modo indelebile il nostro presente: le creazioni di Andy Warhol, costituite da oggetti di consumo di massa, sono riconoscibili da tutti.  È questa la vera genialità del pop: inventare il già inventato”.

Nel pomeriggio con la direttrice artistica Lucrezia Ercoli sono stati inaugurati gli spazi della città alta animati da diverse mostre e rassegne a tema, dall’arte contemporanea de “La provincia e l’impero” di Antonello Tolve presso l’Auditorium di Sant’Agostino alle installazioni multimediali di “Andy_Pop” a cura di Matteo Catani e Riccardo Minnucci; presso il Chiostro di Sant’Agostino si è tenuta la presentazione di Popmag, la nuova rivista di Popsophia che indagherà il mondo contemporaneo attraverso gli occhi della filosofia.

La prima giornata del Festival si è chiusa con la rassegna Popsound a cura di Alessandro Alfieri che ha ripercorso la breve vita del gruppo rock statunitense dei “Velvet Underground” che con le sue canzoni ha rivoluzionato completamente l’immaginario del rock nascondendo dietro note pop e leggere un lato drammatico e pieno di sofferenza.

La seconda giornata di venerdì 3 agosto sarà introdotta alle ore 18.00 dalla Lectio Pop dell’ironica scrittrice Lella Costa su “La vita è sogno” mentre alle 19.30 inizierà la rassegna Philofiction presso il Chiostro di Sant’Agostino che vedrà come protagonista la scrittrice Eleonora Caruso che interverrà su “The Handmaid’s Tale”, la serie tv americana basata sul romanzo distopico “Il racconto dell’ancella” dell’autrice Margaret Atwood. Alle 21.15 il secondo appuntamento della giornata con la Lectio Pop del filosofo Leonardo Caffo “Into the wild” e a seguire il Philoshow “Sogno o son desto, da Freud a Inception”, lo spettacolo filosofico musicale ideato dalla direttrice artistica Lucrezia Ercoli sarà scandito dalle esecuzioni musicali della band Factory e dagli interventi del professore Umberto Curi. Alle 23.00 la serata continuerà con Popsound, rassegna musicale che tratterà del successo di una star internazionale con l’appuntamento  “Lady Gaga o della seduzione del mostro”.

 

da: Popsophia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
PSR Marche 2014-2020 - Scopri le opportunità del PSR per l'area del cratere