MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Macerata, numeri da record per la dodicesima edizione della Festa dell’Europa

Stimate tra le 100.000 e le 120.000 presenze

Resoconto Festa dell'Europa

Sono stimate tra le 100.000 e le 120.000 le persone che anche da oltre regione hanno voluto far parte dell’edizione da record della Festa dell’Europa 2018 organizzata dall’assessorato alle Politiche europee del Comune di Macerata in collaborazione con enti, istituzioni e associazioni cittadine.

Arrivata alla dodicesima edizione la festa made in Macerata, anche se permette di assaggiare tutta l’Europa, ogni anno sorprende per la capacità di aggregare, attrarre, aumentare i propri numeri e la fama della città che l’ha ideata.

Arrivi registrati da tutta la regione, con pulmini e minibus: Pesaro, Senigallia, Fano, Ancona, Jesi Osimo, ma anche Manfredonia e l’Aquila.

“La festa dell’Europa è un patrimonio della città – afferma il sindaco Romano Carancini – un patrimonio di cui essere gelosi e che dobbiamo custodire e curare tutti insieme. Un patrimonio che come tale va conservato, curato e promosso all’esterno per la capacità che ha di mostrare la bellezza di Macerata. In tutti questi quattro giorni abbiamo assistito a un desiderio di ritrovarsi per le strade e le piazze, a una comunità che ritrova il gusto di stare insieme. Ogni giornata ha visto prevalere una particolare sfaccettatura della festa e ogni sera ha avuto un suo sapore e una sua autenticità. Fino all’esplosione di musica e di partecipazione del sabato sera che è stata l’immagine festosa di una vera e propria liberazione.”

“Un incontestabile successo dovuto a un matrimonio perfetto tra i valori fondanti dell’Europa e la vocazione della città – ha affermato Federica Curzi, assessore alle Politiche Giovanili e ai Fondi e Progetti UE durante la conferenza stampa convocata per comunicare tutti i numeri dell’edizione 2018 -: unità nelle diversità, accoglienza, rispetto delle tradizioni e apertura alle culture. Nonostante la molteplicità delle bandiere e dei sapori rappresentati, la ricetta del successo della festa è unica: l’amore che gli organizzatori e i locali aderenti mettono nella festa contagia chiunque.”

L’edizione 2018 della Festa dell’Europa ha visto  la partecipazione di una serie di partner privati che hanno sostenuto attivamente l’evento, anche sulla base di tematiche presenti nell’Agenda Europea 2030.

Contram S.p.A., partner territoriale per quanto riguarda la mobilità, Engel&Völkers, che opera nell’intermediazione di immobili di pregio in più di 30 Paesi e 4 continenti e Wall Street English, Scuola d’inglese d’eccellenza (che offrirà un corso di inglese ad uno dei locali vincitori). Questi partner, nei giorni della Festa, sono stati presenti in piazza Mazzini con i loro stand, dove si sono tenuti laboratori di valutazione del livello di lingua inglese, e dove si potevano trovare informazioni ed opportunità sulla mobilità territoriale ed europea.

Oltre a questi CM Viaggi, che regalerà un fine settimana per due persone al vincitore del concorso fotografico #Macerataeu, e Antinori Assifin srl, assicuratori dal 1977 da sempre vicini al territorio.

Un ringraziamento particolare a Confartigianato Imprese Macerata, partner tecnico dell’evento, che ha contribuito a realizzare i gadget per i 72 locali aderenti.

 

Le risorse

5.000euro al giorno i costi di organizzazione della festa, 25 euro al giorno la quota di contributo da parte di ogni locale aderente.

6 uffici coinvolti: ufficio Europa, Attività produttive, Ambiente, Polizia locale, Tecnico e Stampa.

I mezzi COSMARI impegnati ogni giorno sono stati: 3 spazzatrici (1 grande e 2 piccole), 2 idropulitrici, 5 mezzi per la raccolta dei rifiuti mentre gli interventi di ripristino sono stati effettuati dalle 5 alle 9 di ogni mattina, la domenica sono terminati alle 11.

23 persone al giorno (mercoledì, giovedi e venerdì ), 40 il sabato, tra personale di Polizia locale, protezione civile e della sicurezza privata per presidio e controllo della viabilità, della pedonalità e della sicurezza nelle vie, piazze e principali punti della festa. Da aggiungere le forze di polizia e carabinieri che hanno presidiato con costanza e spirito di adesione alla festa.

L’iniziativa

72 bar aderenti

25paesi rappresentati  a fronte dei 20 del 2017

10 paesi unici (Cipro,  Liechtestein, Lituania, Lussemburgo, Serbia, Slovenia, Slovacchia, Svezia, Norvegia, Ungheria) uno in più rispetto allo scorso anno. Il paese più rappresentato è la Germania (10 locali), seconde sono Francia e Spagna (a parimerito 7 locali ciascuna), terzo paese più rappresentato Portogallo (5 locali)

16 iniziative in 4 giorni

200 spettatori al Teatro Lauro Rossi per la serata “Incontra l’Opera” speciale European Opera Days

100 partecipanti al Cluedo vivente “Chi ha rubato il flauto magico? Età media under 30.

40 animazioni musicali live in 4 giorni

3 scuole superiori aderenti con 500 studenti coinvolti

2 contest

150 cartoline distribuite nel kit ai bar aderenti sono state utilizzate per entrare alla RACI con prezzo ridotto

 

I “social”

www.facebook.com/FestaEuropaMacerata/

232.828 persone raggiunte, contatti organici di interesse spontaneo per i contenuti della pagina

di cui 91.222 negli ultimi 7 giorni (gli altri nelle 3 settimane precedenti)

18.100 visualizzazioni al giorno

7.320 interazioni con l’album del voto

Il post che è piaciuto di più quello che riportava la mappa della festa con una copertura di 14.346 contatti e 163 like.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!